Brian Jonestown Massacre, a giugno il nuovo album. Ascolta i primi estratti

Brian Jonestown Massacre, a giugno il nuovo album. Ascolta i primi estratti

I Brian Jonestown Massacre hanno annunciato la pubblicazione del loro diciannovesimo album, che si intitolerà “Fire doesn’t grow on trees” e uscirà il 24 giugno su A Recordings, la label gestita dal leader e membro fondatore della band, Anton Newcombe.

 

Il nuovo Lp della band neopsichedelica, originaria di San Francisco, arriva a tre anni di distanza dal disco omonimo del 2019, sebbene Newcombe dal 2020, dopo un periodo di blocco creativo, abbia iniziato a registrare oltre 50 nuovi brani (tra Islanda e Berlino) pubblicati sul suo canale Youtube nella playlist “work in progress 2020”, dalla quale sono state poi selezionate le dieci canzoni che compongono il 33 giri, a cui a breve dovrebbe fare seguito altro nuovo materiale messo a fuoco durante il periodo pandemico di restrizioni e assenza di concerti dal vivo.  Alle registrazioni hanno contribuito Rick Maymi e Hakon Adalsteinsson alle chitarre, Ryan Carlos Van Kriedt alle tastiere, Uri Rennert alla batteria e Hallberg Hallbergsson al basso. Qui è possibile effettuare il pre-order del disco.

 

Di seguito artwork, tracklist dell’album e lo streaming dei primi due singoli estratti, “The Real” e “Where do we go from here?“.

Brian Jonestown Massacre, a giugno il nuovo album. Ascolta i primi estratti 1 - fanzine

1. The Real
2. Ineffable Mindfuck
3. It’s About Being Free Really
4. What’s In A Name ?
5. Silenced
6. Before And After land
7. You Think I’m Joking?
8. #1 LUCKY KITTY
9. Wait A Minute (2:30 to be exact)
10. Don’t Let Me Get In Your Way

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Rossomalpaolo

La prima volta che ho interagito con Paolo aka Rossomalpaolo è stato in un periodo in cui ero curiosa di sperimentare i limiti del mio corpo.

E’ morto Tom Verlaine

Un’altra orrenda notizia arriva a funestare questi primi sprazzi di 2023 in termini di perdite musicali. In queste ultime ore ci ha lasciati infatti, dopo una breve malattia, anche il cantante, chitarrista e songwriter statunitense Tom Verlaine.

Grandiosa Muerte – Egregor

Dietro al nome Grandiosa Muerte c’è un uomo solo saldamente al comando, il suo nome è Max Gutiérrez Sánchez, già fondatore di altri tre gruppi : Ravensouls, December’s Cold Winter, e Advent Of Bedlam. Max ha conosciuto l’abbraccio mortale del metal quando abitava in Spagna ed è lì che ha contribuito a fondare i suoi primi gruppi.

Märvel – Double Decade

Grandissimo ritorno degli svedesi Märvel uno di gruppi di hard rock scandinavi più longevi ed apprezzati, e il perché del loro successo è racchiuso in questa doppia raccolta celebrativa.