iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Barely Awake – Barely Awake

Un gruppo straripante per un disco clamoroso.

Barely Awake – Barely Awake

Esordio su disco lungo per il quartetto pesarese attivo dal 2009. Questo disco omonimo è una delle cose più interessanti uscite ultimamente in Italia.

Il loro suono è una fusione dei migliori Coheed And Cambria con i Mars Volta del primo periodo, quest’ultima comparazione sicuramente per quanto riguarda la voce.
La musica che esce da questo disco è un rock potenziato ed imprevedibile, con un piglio progressive nello scrivere le canzoni, che scorrono via molto bene e sono davvero piacevoli.
C’è tanto nella musica di questi ragazzi, la cosa che salta di più all’attenzione è il piglio internazionale, e la mancanza di mielosità e di paraculaggine rispetto ai progetti italiani con maggiore vocazione estera.
I Barely Awake ti invogliano con facilità ad ascoltare il disco fino alla fine, cosa davvero difficile in questa epoca di velocità sonica, soprattutto a livello di fruizione.
Tutti i passaggi musicali sono interessanti, la produzione è molto ben curata dalle esperte mani di Paolo Rossi presso lo studio Waves di Pesaro.
I Barely Awake fanno tutto bene e con gran classe, dai pezzi più veloci alle cose più meditate, ed hanno un talento tecnico e compositivo smisurato che li può portare dove vogliono.
In questi tempi duri hanno optato per co-prodursi attraverso la piattaforma di musica indipendente che sta diventando qualcosa di importante, anche perché mettendosi insieme si è più forti.
Il disco è in download libero, ed è davvero raro non pagare per musica così, per cui cercate di andare ai loro concerti e parlatene con tutti, anzi fateli sentire a tutti, poiché i Barely Awake non vi faranno fare brutta figura.
Un gruppo straripante per un disco clamoroso.

Tracklist:
1. Lovers Are Back
2. Falling Dreams
3. Down Waterfalls
4. Eagles, Rain, Storm
5. 60 Steps To The Depth
6. Vacanze Romane
7. Where Else Is Me ?
8. L.2840,0 [ side A ]
9. Mary Anne Kelly
10. Aerials
11. Amen
12. Paper House
13. No Therapy
14. Fear And Loathing In Jerusalem
15. Just Fine
16. L.2840,0 [ side B ]

Line-up:
Francesco Agostini – Chitarra e Voce
Lorenzo Badioli – Chitarra
Richard Nacinelli – Basso e Voce
Diego Cardinali – Batteria

http://barely-awake.diysco.com

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Bineural – Bineural ep

Bineural – Bineural ep:Questo ep omonimo è una danza in fallace equilibrio sull’orlo dell’abisso che viviamo ogni giorno, ordinato e matematico caos musicale, felice libertà senza vincoli, come la musica dovrebbe essere.

Intervista Tarantola

Intervista con Mauro Locandia fondatore dei Tarantola, reggae in combination Londra e Salento, con il singolo “Original terron” scirtto e prodotto a quattro mani con Sabaman.