Anno Mundi – Cloyster Graveyard In The Snow

Anno Mundi - Cloyster Graveyard In The Snow: Passo d'esordio per gli Anno Mundi, combo heavy rock con pesanti influenze prog e doom, in una parola : Black Sabbath. ...

Anno Mundi – Cloyster Graveyard In The Snow

Passo d’esordio per gli Anno Mundi, combo heavy rock con pesanti influenze prog e doom, in una parola : Black Sabbath.

Il gruppo di Birmingham √® richiamato sin dall’adesivo sulla copetina, ed √® certamente la loro influenza principale. I romani Anno Mundi non sono dei cloni, hanno una loro spiccata personalit√† musicale, che li porta a fare un lp fuori dal tempo, che ci proietta direttamente negli anni sessanta, quando l’heavy ea ancora epico, e fortemente imparentato con il progressive. L’aura vintage √® data dal tocco magico di Paolo Lucini, tecnico del suono e proprietario dei Threee Rec Fates Studios di Roma, dove la band ha registrato il vinile.

In questi studi Paolo limita al minimo indispensabile l’uso del computer, registrando in analogico su bobina magnetica, che d√† quel suono che nessun computer o sintetizzatore potr√† mai imitare alla perfezione. Il disco √® un concentrato di suoni anni settanta e giri sabbatiani di proporzioni epiche, con testi che catapultano in mondi lontani e in universi paralleli al nostro. Gli Anno Mundi nascono nel 2009 per mano del chitarrista Alessio Secondini Morelli e del batterista Gianluca Livi, che si sono conosciuti tramite Andrea Ciccomartino leader dei Graal, una delle formazioni italiane pi√Ļ rappresentative dell’hard rock anni settanta.

Da quel momento le formazioni si alternano e membri entrano ed escono. Nell’agosto 2010 cominciano le registrazioni con illustri ospiti, quali lo stesso Paolo Lucini tra l’altro gi√† nella mitica prog band Ezra Winston. Il disco prende vita e ogni solco √® permeato dal culto sabbatiano, e da un’attenzione e un savoir faire di fattura artigianale. Il disco √® emozionante, fin dalla splendida copertina, ed √® un tuffo notevole nel passato. Musica affascinante, scorribande sonore nello spazio, Black Sabbath, cosa si pu√≤ chiedere di pi√Ļ ?

Personalemente lo ritengo una delle migliori uscite dell’anno. Per reperire questo gioiello ci sono due modi : se lo volete in vinile, dovrete comprarlo su e-Bay digitando il seguente parametro di ricerca : ‚Äú Anno Mundi cloyster private press heavy metal 100 copies photo poster insert ‚Äú, solo 100 copie con un sacco di gadgts. Il cd invece verr√† distribuito nei negozi di dischi a partire da fine novembre da Black Widow, e avr√† delle bonus tracks.

waww.myspace.com/annomundigroup
waww.blackwidow.it

ANNO MUNDI CLOYSTER GRAVEYARD IN THE SNOW

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

LES LULLIES – MAUVAISE FOI

A cinque anni dal fragoroso album di debutto omonimo (un ruspante affresco di dieci episodi di veloce garage punk senza fronzoli) i francesi Lullies tornano sulle scene con un nuovo disco, “Mauvaise Foi” (Bad Faith) uscito, a fine maggio, sempre su Slovenly Rercordings.Il secondo Lp

Banchetto cuore delle bands

Oggi vi voglio parlare di una argomento che a me sta particolarmente a cuore facendo parte di quelli che la musica anche la fanno ( ci proviamo se non altro) .

Alberica Sveva Simeone – The wormcave

Primo romanzo della scrittrice romana Alberica Sveva Simeone per le edizioni Plutonia Publications dello scrittore e ottimo divulgatore del fantastico con il suo podcast Plutonia Publications.