Acid Age – Drone Shark Ethics

Acid Age – Drone Shark Ethics

Esordio sulla lunga distanza per i nord irlandesi Acid Age, giunti a fine anno al quarto lavoro dopo un demo di debutto e due Ep, “Enter The Zomborg” dello scorso anno e “The Throma-Tized” licenziato pochi mesi fa.

Il quartetto di Belfast per una mezzora ci aggredisce con un thrash indirizzato su strade che portano all’hardcore, passando per il punk inglese: il tutto risulta molto old school, cominciando dalla scarna produzione, per finire con l’attitudine dei nostri, vicino ai ribelli crestati degli anni ottanta.
Violento e ironico, pregno di sana pazzia, il lotto di brani proposti è sparato dai nostri alla velocità della luce, senza compromessi e dall’approccio fortemente punkizzato, anche se non mancano sfuriate chitarristiche tipiche della scena thrash di trent’anni fa e qualche accenno alla NWOBHM più oltranzista, costituita da quei gruppi che non seguirono la scia del successo delle band più famose, ma rimasero nell’underground preferendo conservare l’attitudine ostile delle band punk/hardcore.
Puntano tutto sull’impatto gli Acid Age e il meglio lo danno nelle canzoni dove i tempi si dilatano quanto basta per infarcirle di buoni solos (50,000 Robot Archers, No Place To Skate e Women With No W) non coadiuvati però dalla produzione che, di questi tempi, abituati a suoni ottimi anche nelle produzioni underground, lascia un po’ di amaro in bocca per la scelta di non curare nella maniera dovuta il lavoro in studio.
Per il resto la band picchia da par suo e la durata minima, da lavoro di genere, di Drone Shark Ethics aiuta ad arrivare in fondo senza problemi.
Un lavoro per i fan più accaniti e nulla più, da rivedere alla prossima occasione.

Tracklist:
1. Knight of the Living Shred
2. F.T.P.L. (Fuck the Poor Legislation)
3. Hyper Thrash
4. Fall on Your Sword
5. Charles Gein
6. Drone Shark Ethics
7. 50,000 Robot Archers
8. Big Long Song
9. No Place to Skate
10. Women with No W
11. Septic Butcher
12. U.F.A. Attack
13. Hound Dog

Line-up:
Jake Martin – Bass, Vocals
Jude McIlwaine – Vocals, Guitars
Luke Tolcher – Drums

ACID AGE – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.