iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Un 11 Settembre Diverso

Un 11 Settembre Diverso: La settimana scorsa, era mercoledì o giovedì, nelpomeriggio sono uscito di casa con mia figlia per andare afare una pass...

Un 11 Settembre Diverso

La settimana scorsa, era mercoledì o giovedì, nelpomeriggio sono uscito di casa con mia figlia per andare afare una passeggiata sino al parco giochi di Vado Ligure. Senonchè lungo dal marciapiede che sovrasta il parco giochidi Zinola ho notato che c’era una famiglia con i bimbidell’età di Francesca, che stavano sul prato a giocare. Era unfamiglia di musulmani “DOC”: con i 3 bimbi c’era il papà ele tre mogli che indossavano quel burka che hanno soltantouna fessurina per gli occhi. Al che ho pensato di nonandare più a Vado Ligure ma di fermarci al parco di Zinola:quando mai potrà ricapitare l’occasione di poter conosceree familiarizzare con una famiglia musulmana apparentementelontanissima dal nostro modo di essere? Ho notato che quelpapà parlava con un ragazzo bianco, ho pensato che fosse ilpapà di un altro bambino presente nel parco. Non era così.

Al cancello di entrata del parco c’era un’auto civetta conun poliziotto che parlottava alla ricetrasmittente. Anchel’altro era un poliziotto. Tempo di giocare un paio diminuti nel parco, quella famiglia fa fagotto delle lorocose e stanno per andarsene dal parco. A questo puntovado,con mia figlia in braccio,dai poliziotti nella loroauto e chiedo: ma li state mandando via?-No. Noi non mandiamo via nessuno. Noi abbiamosemplicemente fatto un controllo. Come se lo facessimo oraa lei.Rispondo: non credo che voi facciate un controllo a me nelparco giochi con mia figlia. Non mi è mai successo e noncredo mi succederà mai. Questi erano con i loro figli agiocare. Non mi sembra facessero niente di male.-Noi abbiamo semplicemente fatto un controllo. Se ne stannoandando di loro spontanea volontà.-Ma qualcuno vi ha chiamati?-Non importa se qualcuno ci ha chiamati. Non si preoccupi.-Io non sono preoccupato, anzi volevo far giocare miafiglia con quei bambini.-Può darsi che qualcuno si sia spaventato a vedere quellepersone così incappucciate (testuali parole)-Se le persone hanno paura di una famiglia che gioca con iloro figli nel parco giochi siamo veramente messi male.A quel punto l’auto civetta se ne va via, la famigliamusulmana carica tutto sull’auto per poi andare in un altroposto dal quale potranno essere cacciati ancora, io e miafiglia siamo rimasti soli a giocare nel parco. BUON 11 SETTEMBRE DI PACE ATUTTI….

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Hamferð – Men Guðs hond er sterk

Il sound della band di Tórshavn è talmente peculiare da sfuggire ad ogni tentativo di sommaria classificazione: il tutto avviene senza il ricorso a chissà quali soluzioni cervellotiche in quanto gli Hamferð mettono il loro smisurato talento al servizio di un lirismo che, oggi, è appannaggio solo di pochi eletti.

Muddy Worries Fucked Up

Muddy Worries Fucked Up

la vera forza dei Muddy Worries è quella di essere poliedrici, di saper contaminare le loro canzoni con varie influenze restando assolutamente credibili.