#tipsfromouterspace – The Alien Factor (don Dohler, Usa, 1978)

#tipsfromouterspace – The Alien Factor (don Dohler, Usa, 1978)

The alien factor

Regia: Don Dohler (Usa, 1978)

Durata: 80’

Genere: Horror, Fantascienza

Un astronave che trasporta speci aliene per uno zoo intergalattico si schianta sulla terra liberandone gli occupanti…

 

 

Film d’esordio di un regista specializzato in film di fantascienza a basso costo celebrato anche dalla Troma con il biopic Blood, boobs & Beast che almeno in questo primo lungometraggio si limita a riprendere come modello gli sci-fi degli anni 50 (vedi l`astronave) aggiornandolo all’horror post Non aprite quella porta e Le colline hanno gli occhi con scenari decisamente malsani che lasciano sempre aspettare il peggio.

A suo modo un gioiellino soprattutto per i fan del genere.

Qui sotto trovate il film completo in lingua originale sottotitolato in inglese o francese (a scelta nelle opzioni di YouTube).

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Madhouse – Secret antithesis

Terzo disco per i Madhouse capitanati dalla cantante cantante Federica Tringali e dal chitarrista Filippo Anfossi, il titolo è ” Secret antithesis” ed esce per Nadir Music. La proposta musicale dei Madhouse è un metal moderno e fresco, con rimandi gotici in alcuni passaggi.

Mudhoney, ad aprile il nuovo album. Condiviso il primo singolo

Dopo un silenzio discografico durato quattro anni (escludendo split singles e la ristampa espansa del 2021 per il trentennale di “Every good boy deserves fudge”, infatti, risale al 2019 l’ultima pubblicazione di materiale ufficiale, l’Ep “Morning in America”) tornano i Mudhoney

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.