Rsd 2021, Le L7 Festeggiano I 25 Anni Di The Beauty Process Con Una Ristampa

Rsd 2021, Le L7 Festeggiano I 25 Anni Di The Beauty Process Con Una Ristampa

In vista delle celebrazioni per la prima “drop” del Record Store Day, prevista per il 12 giugno, le L7 festeggeranno il venticinquesimo anniversario dell’album “The Beauty Process – Triple Platinum” (originariamente uscito nel 1996) con una nuova pubblicazione, a cura della Real Gone Music.

La ristampa del disco (che all’epoca vide l’abbandono della bassista Jennifer Finch nel bel mezzo delle registrazioni) sarà disponibile soltanto in 3000 copie e solo in formato vinilico color platino e interno apribile decorato. L’aspetto più curioso dell’Lp riguarda senz’altro il brano di chiusura, “Lorenza, Giada, Alessandra“, scritto dalle L7 (con tanto di esclamazioni e frasi in italiano) in omaggio a tre calorose fan italiane che, durante una tappa in Italia del tour della band nel 1995, aspettarono il gruppo per un giorno intero (per conoscere le loro beniamine) fuori dal locale che avrebbe ospitato il loro concerto.

Di seguito artwork, tracklist e il documentario incentrato sul tour promozionale dell’album, girato nel 1998 da Krist Novoselic.

Rsd 2021, Le L7 Festeggiano I 25 Anni Di The Beauty Process Con Una Ristampa 1 - fanzine

Side One:
1. The Beauty Process
2. Drama
3. Off The Wagon
4. I Need
5. Moonshine
6. Bitter Wine
7. The Masses Are Asses

Side Two:
1. Bad Things
2. Must Have More
3. Non-Existent Patricia
4. Me, Myself & I
5. Lorenza, Giada, Alessandra

 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati