RIVIERA SUMMER FEST 30 LUGLIO

RIVIERA SUMMER FEST 30 LUGLIO 1 - fanzine

Pubblicato il

Scritto da

Riviera Summerfest -2011- VARAZZE // Molo del surf Varazze – ingresso gratuito – inizio live h 22.30
– 30 Luglio-
Live: The R’s (Brescia – Foolica Records)
Warm Up: Zeta & Grankye G (Varazze)
Djset : Macrobiotics [Nic Sarno & Dargen D’Amico] (Milano – La Valigetta)

RIVIERA SUMMER FEST 30 LUGLIO 3 - fanzine

The R’s-

I I The Record’s nascono alla fine dell’estate 2002.
I The Record’s sono: Pierluigi Ballarin (voce, chitarra), Gaetano Polignano alla batteria e Pietro Paletti al basso e voce.
Del 2002 il primo EP: Hi or low fi. Prima prova della band agli esordi e sin da ora il loro sound appare aggressivo e ricercato.
Sul singolo Queen Leather è stato realizzato un video che ha partecipato a diversi concorsi nazionali, raggiungendo la sua massima visibilità al MEI 2003 con il Premio Videoclip Indipendente.
Nel 2004 il video riceve una menzione speciale della giuria al concorso nazionale per videoclip Short:Time indetto dall’Ass.Culturale Time in Jazz. Nell’agosto del 2004 Queen Leather entra a far parte dell’archivio on-line di Democlip, sito dell’omonimo programma televisivo in onda su RaiSat.
Nel Febbraio 2004 firmano per la Nyberg Music, casa di management e booking e a Marzo dello stesso anno esce One Way Driver, il debut album autoprodotto contenente anche la cover It’s my party di Lesley Gore e il singolo The Mixdown. Per questo LP la band sceglie il Phoenix Studios (studio al quale anche Moltheni e Matmata si sono affidati) realizzando la registrazione con strumentazione vintage.
Ad Aprile partono per un viaggio che rimarrà nella storia. In una 3 giorni di fuoco la band, assieme a G.E. e Pietro Marchioni, firma 3 nuovi video ‘on the road’. Andando verso la patria del Rock (U.K.) con un vecchio Volkswagen producono: R’n’R Machine (partecipazione alla rassegna di videoclip O’curt-2004), Big Black Courtain (ghost video track) e Fameless (iniziato a Londra e terminato negli studi della B.A.G.I.A.I. backgroundwear).
Al ritorno un incontro fulminante con quello che diventerà il secondo frontman del gruppo: Dick Rocket. Immediato il suo coinvolgimento: in lui prende corpo tutto ciò che di irriverente i testi e la musica delle canzoni esprimono.
Contemporanea è la produzione del video musicale Hot Dog Cobra che arriva ai 10000 contatti on line. La macchina da presa fissa, in alto, in un angolo, presente ma non ingombrante e colori forti danno l’idea dell’immagine che la band vuole di sé: rock’n’roll allo stato puro. Senza fronzoli e chiacchiere.
Nel 2005, in un clima intriso di nuova energia realizzano “Rudy”, nuovo album che vede la ritrattazione di suoni e temi già cari alla band mescolati al fresco spirito artistico che esplode nelle loro vene. In totale 6 brani inediti.
Il 2006 vede l’incontro decisivo per la svolta artistica della band: l’inserimento di un nuovo bassista, di ritorno da Londra dopo 4 anni. Insieme, i componenti trovano una perfetta coesione e su queste basi si crea in loro una nuova e più cosciente visione dell’impronta che devono dare alla loro musica. Il gruppo si ritira in sala prove, sperimenta, evolve e crea quello che diventerà il sound caratteristico e maturo The Record’s.
Con questo spirito la band cerca e trova la collaborazione con la Time Record’s e Mauro Bonasio (Sony/BMG e Time Records) che permette loro una più vasta vetrina al Midem, dove ogni anno l’industria globale della musica si incontra a Cannes per affrontare decisioni sul futuro del settore musicale e scoprire nuovi talenti.
Il 2006 è anche un anno che vede le loro canzoni protagoniste per vari spot di tv satellitari e manifestazioni.
Da menzione sono Elevator trap per gli spot di Sky HD per Fox Channel
e Gay Tv e Dirty Workman e Mixdown per la televisione Mobile dell’ azienda telefonica “3”
Sempre One Way Driver sarà utilizzata per il video istituzionale della Mille Miglia, mentre Fameless per Merc (Lee Side s.r.l.) al Pitti Uomo di Milano.
Infine Elevator Trap per Eastapck “Flash Mob”.
Vincono il Nokia for Music suonando a serate promozionali a Riccione e alla serata finale a Firenze con Artisti Internazionali quali Tiga,Timo Maas e Gotan Project.
Partecipano alla compilation Nokia For Music con la tiratura di 20000 copie in tutta Italia con Mixdown.
In Agosto partono per un tour greco dove infiammano le spiagge con date tutte sold out. Di ritorno da questa esperienza i Record’s si chiudono in studio per registrare la prima parte della loro Opera di esordio. “Joyfull Celebration” è il primo episodio di questo progetto discografico formato da due parti: la prima di colore bianco che esprime il lato più melodico e pop; la seconda di colore nero che esalta l’irruenza e la furia rock’n’roll. Due anime del rock che convivono nella musica dei Record’s.
E sempre nel 2006 entrano nella scuderia Mizar Records.
“Joyful Celebration” è il primo EP ufficiale con edizioni Warner Chapel S.P.A. e distribuzione Audioglobe.
Partecipano al Midem 2007 e avviano una partnership con la Destijl e un mini tour nei locali più interessanti della penisola quali il Covo di Bologna, il Rocket Club e il Magnolia di Milano, il Bloom di Mezzago e il Jailbreak e l’Hard Rock Café di Roma.
Per la parte promozionale iniziano una campagna di marketing virale sia on line, con la creazione del personaggio Mr R’s e i suoi video irriverenti in giro per l’Italia (15000 visualizzazioni in un mese), sia off line con una campagna di affissioni irriverenti per le strade di Milano.
Protagonista del video del primo singolo è lui, Mr R’S, personaggio di pura invenzione dietro cui la band cela la propria immagine.
La presentazione dell’album è avvenuta al famosissimo Hollywood Club di Milano con la partecipazione della DDN Design con promozione di 200 mila copie cartacee.
Vincono il concorso indetto da Corriere della Sera e Vivi Milano dal nome Sun’n’Sound.
Con l’uscita anche le più grandi radio nazionali mandano in onda il singolo di debutto. Radio Deejay e Play Radio insieme ad altre 54 emittenti radiofoniche stanno facendo suonare il singolo di Move Your Little Fingers.
Anche la Gazzetta dello Sport ha scelto la canzone per la sua nuova campagna televisiva (Rai, Mediaste MTV La7) e radiofonica (Deejay RTL 105).
L’anteprima ufficiale del video a supporto del singolo Move your Little Fingers è stata affidata ad AllMusic e a MTV.it.In Esclusiva in questi giorni sull’Home Page del sito.
Suonano di spalla ad Enemy (Band al numero uno delle classifiche americane e inglesi) We say Party You Say Die, Little Barrys, Timo Maas, Tiga, Gotan Project e D-Fused, Blood Red Shoes ,C-Armee, The Styles , Plasticines e Foals
Vincono il Nordkapp Indipendent Tour Promosso da Myspace e MTV.
Riescono ad ottenere l’Home Page per più di un mese di My Space Italia.
Vincono il concorso indetto da Alice (Telecom) Area 24
Ed infine…In studio con Giovanni Ferrario (PJ Harvey) alla produzione artistica per l’album di debutto “Money’s on Fire”
L’album è autoprodotto dai Record’s con la partecipazione come Edizioni di n5/Warner chappel e distribuito solo on-line dalla H20/SonyBMG.
Partecipano e vincono il programma Reality “Operazione Soundwave” in onda tutti i sabati su MTV
Il progetto The Record’s viene sostenuto da Iride Production (Giovanni Esposito) e Studio Liquido (Rocio e Matteo Cervati, Angela Zanini), professionisti che collaborano nella parte artistica come scenografi, videomaker e fotografi. Stilisticamente c’è una forte ricerca: grafica minimale vicina allo stile di Pete Mondrian. La parte di Stlyst viene affidata allo stilista B.I.G.I.A.I. Background.
The Record’s Editografia
Mexico 86 Compilation della SONY Saturday night live 2003-2004.
Queen Leather Gennaio 2004 compilation prodotta dalla Samigo per Independent Music 15.000 copie
Fameless per Fox Channel per la pubblicità di “Sky HD” (2006)
One Way Driver per Gay Tv. (2006)
One Way Driver per istituzionale per la Mille Miglia (2006)
Fameless per Merc (Lee Side srl) al Pitti Uomo (2006)
Mixdown compilation “Nokia For Music” con la tiratura di 20000 copie in tutta Italia. (2006)
Dirty Workman e Mixdown per “la 3” telefonia mobile (2006)
Elevator Trap Eastpack “Flash Mob” (2006)
Elevator Trap Istituzionale Iride Production (2007)

myspace: waww.myspace.com/therecordsrocks
website: therecords.bandcamp.com
fb page: waww.facebook.com/pages/The-Records

-Macrobiotics-
NIC SARNO e DARGEN D’AMICO giocano uno con le mani sul mixer e l’altro con la voce nel microfono, per promuovere un approccio alla musica e uno stile di vita meno consumistico e più ecosostenibile.
Il dj set nasce dall’incontro tra i due, avvenuto in un ristorante macrobiotico milanese, e dalla voglia dei due di suonare tutto ciò che non è di moda nell’istante preciso di ogni singolo dj set, proponendo selezioni a-generazionali che variano inversamente alle stagioni clubbistiche e ai gusti della gente.

myspace: waww.myspace.com/nicksarno,
waww.myspace.com/dargendamico
fb page: http://waww.facebook.com/pages/Macrobiotics

“Suoniamo tutto ciò che non è ascrivibile alla massa intera, ciò che non è di moda in quel momento… ah è diventato di moda nel frattempo? Allora non lo suoniamo più.”

-Zeta the noise controller & Frankie G-
(Varazze)
-Zeta
Classe ’69
Dj presente nella scena black della cultura hip hop dalla metà degli anni ’80.
Nel turntablism affonda le sue radici.
Partecipa a contest e live set tra cui le qualificazioni per le semifinali italiane DMC.
dj del gruppo Security Device partecipa attivamente alla realizzazione di due dischi mix,
sperimentando il genere hip house.
Dj regista in una radio locale dove ha condotto 2 edizioni di un programma in diretta.
Attualmente impegnato in serate breakbeat nell’underground ligure.
Sperimenta il digital djing e il controllerism.
Gruppo preferito PUBLIC ENEMY.
-Frankye G
Classe ‘69 , mette mano su di un mixer all’età di 11 anni e amore a prima vista, successivamente al colpo di fulmine ,acquista con i suo primi risparmi 2 giradischi Technics SL 1200 e un mixer non troppo adatto all’uso che ne fa.
All’età di 13 anni inizia a muovere i primi passi nell’ambiete radiofonico privato locale, e influenzato molto dalla metropolitan culture Newyorkese, l’HIP HOP .lo scratch ,e la musica elettronica.
Successivamente negli anni avvenire disputa diversi contest di “battle freestyle” come il campionato italiano DMC nel 1989, passando le selezioni e disputando la gara .
Ha collaborato in diversi club del savonese dove lui risiede, ad oggi la sua influenza e sempre di carattere Funk ,R’& B, black old school , ma non disdegna nuovi incontri ritmici
… e giocare con il fader

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.