iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Louis L’amour – Lo Svelto E Il Morto

Gli amanti del genere si facciano sotto, i neofiti la prendano come una lettura leggera da portare al mare.

Louis L’amour – Lo Svelto E Il Morto

Lo svelto e il morto. Nel selvaggio West, o sei l’uno o l’altro. Ci sono regole conosciute soltanto da coloro che il Far West lo vivono ogni giorno: banditi, certo, e indiani, e pistoleri senza nome.

Duncan McKaskel, con moglie e figlio al seguito, se ne rende conto molto presto. Lui viene dall’est, dalla città, ma si è stancato di quella vita; il suo desiderio è di comprare un terreno e vivere solo con la sua famiglia. Alla città, ha preferito la natura. Si spinge quindi alla ricerca della propria Eldorado trascinando un carro che non contiene né soldi né metalli preziosi, ma mobili e affetti. Peccato che i banditi in quel carro vedano l’oro; e poi c’è la moglie, una bella donna. Tanto basta a braccarli.

Come possono dei cittadini sconfiggere una decina di bruti, armati ed esperti di quella terra ostile? Non possono, almeno non da soli. Ecco allora che spunta Con Vallian, formidabile pistolero, che non ha niente di meglio da fare che perorare la causa della famiglia McKaskel. In fondo, la banda di Doc Shabbitt non gli va certo a genio; in fondo, Susanna McKaskel fa un buon caffè. L’aiuto di Con Vallian si rivela fondamentale, non solo con la pistola in mano, ma anche a parole, schiette e ruvide come una revolverata, tuttavia precise e diritte nel cuore del bersaglio.
L’inseguimento si spinge sin sulle montagne, dove un fiume, un ottimo pascolo per le bestie e l’abbondanza di selvaggina costituirebbero il posto ideale dove fermarsi a vivere. Ma prima, la questione va sistemata: nel selvaggio West, la pace è una conquista.
Lo svelto e il morto  è un romanzo scritto da Louis L’Amour, prolifico scrittore statunitense morto nel 1988. Meridiano Zero ha scelto di inaugurare la sua nuova collana di romanzi western con questo titolo, tra le cui pagine troviamo tutti i ‘fondamentali’ del genere. Ottimo il formato tascabile, arricchito da una breve ma appassionata prefazione di Luca Barbieri. Gli amanti del genere si facciano sotto, i neofiti la prendano come una lettura leggera da portare al mare.

Meridiano Zero
Via Benedetto Marcello 7, Bologna
info@meridianozero.info

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Urza/Calliophis – Dawn of a Lifeless Age

Calliophis e Urza uniscono le loro forze proponendo lo split album Dawn of a Lifeless Age, molto interessante oltre che di durata corposa, con ciascun gruppo a proporre due brani inediti di durata superiore ai 10 minuti e, soprattutto, di ottimo livello qualitativo.

NEGAZIONE/DECLINO – MUCCHIO SELVAGGIO

C’era una volta, in Italia, una scena musicale che – fatto abbastanza raro – non era (troppo) derivativa da influenze esterofile e, per potenza e (bassa) qualità della proposta, non aveva nulla da invidiare alle scene omonime (ma ben più grandi, “quotate” e visibili) inglesi/europee