King Salami & The Cumberland Three – Howlin’ For My Woman

King Salami & The Cumberland Three – Howlin’ For My Woman

Fiato alle trombe, entrano in scena gli ululanti King Salami & The Cumberland Three

Fiato alle trombe entrano in scena King Salami & The Cumberland Three, vengono da Londra e ovviamente fanno punk … ehm no, questo accadeva nel ’77, oggi la capitale del Regno Unito è diventata una metropoli multietnica e ciò si rispecchia inevitabilmente anche nella musica, in questo caso dannatamente spanglish!

L’Ep è stato registrato da ED Deegan al Gizzard Recording di Fish Island, Londra con mastering fatto da Mike Mariconda nientemeno che ad Austin, Texas ed esce per la Portoghese Chaputa! Records, giovane etichetta dedita al garage classico e contaminato.
7″ sul piatto e sono subito … ready to roll … giro di batteria e King Salami shakera le maracas, canta e ulula Howlin’ For My Woman, dove il sax di Jesus Pudding la fa da padrone, davvero notevole, non riuscirete a stare fermi un secondo.
Il brano è un bellissimo stompin’ rhythm’n’blues che ha ispirato anche la bella copertina tematica firmata da Rui Ricardo, autore di varie cover art della Chaputa! Records .
Non c’è tempo di riprendere fiato, parte lo strumentale di matrice surf’n’roll Sandstorm e girando lato altro strumentale: Marabunta, questa volta è uno psychobilly con venature nostalgiche alla Malaguena (brano suonato da svariate band surf tra cui Satan’s Pilgrims, Phantom Surfers, The Trashmen e ovviamente i miei corregionali Bradipos IV, Amerigo mi devi una birra!).
Si chiude con il garagissimo Time To Love, brano con forti influenze ’60s e riuscitissimo.
E’ un Ep ma vale quanto un album intero e se ve li siete persi nei loro tour in Europa, Australia, Stati Uniti e Giappone e Cina, non vi resta che spararveli sul vostro piatto di casa con volume a palla!

Tracklist:
Lato A
1. Howlin’ For My Woman
2. Sandstorm
Lato B
3. Marabunta
4. Time To Love

Line-up:
King Salami – Howlin
Pepe Ronnie – guitar
Kamikaze U.T. Vincent – bass
Eric Baconstrip – Drums
Jesus Pudding – Sax

KING SALAMI & THE CUMBERLAND THREE – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.