Collettivo Ginsberg – Tropico

Collettivo Ginsberg – Tropico

A distanza di tre anni da “Asa Nisi Masa”, i Collettivo Ginsberg (Cristian Fanti, Alberto Bazzoli, Gabriele Laghi, Riccardo Morandini, Eugenio Primo Saragoni) danno alle stampe Tropico. Il lavoro, pubblicato per Irma Records e L’Amore Mio Non Muore Mai Dischi, si suddivide in dieci brani dall’animo centro-americano, venati da tinte sixties e striature psichedeliche.

Il corposo esplodere di Con Due Monete, procedendo sinuoso tra solide note di basso, tastiere e chitarre, abbraccia il ritmato e trascinante ammiccare di Metti Che, mentre la freschezza caraibica di Primavera Mambo trascina con i suoi riff determinati e incalzanti.
Il pacato e misterioso aprirsi de La Strada Dei Mulini A Vento, invece, inquietando leggermente con il suo piglio, introduce la rassicurante dolcezza della romantica Portami Con Te, lasciando che a seguire sia il ribollire ritmico dell’affascinante Lingua Di Luna. Il grasso e sgranato svilupparsi di Nella Notte Del Mondo, costruito su gustose atmosfere in bilico fra blues, jazz e rock, si perde nelle ampie aperture sonore racchiuse tra le asciutte strofe de L’Estate Di San Martino.
Il pacifico scivolare di Visioni A Colazione, infine, accarezzando con il suo spirito lievemente onirico, cede il compito di chiudere all’evolvere e conquistare dell’altrettanto sognante e psichedelica Danza Macabra.

Il nuovo capitolo discografico del Collettivo Ginsberg, raffinato e curato in ogni sua parte, abbandona le riflessioni sull’animo umano del precedente lavoro per cercare di suonare più leggero, sognante, arioso ed estroverso. I dieci pezzi presentati, infatti, guidati da sapori caraibici e da un grosso amore per l’Italia, gli anni ’60 e la psichedelia, scorrono via, uno dopo l’altro, trasmettendo, ad ogni occasione, sentimenti e sensazioni differenti. Un disco sostanzioso che riprende il passato con intelligenza, gusto e creatività.

TRACKLIST
01. Con Due Monete
02. Metti Che
03. Primavera Mambo
04. La Strada Dei Mulini A Vento
05. Portami Con Te
06. Lingua Di Luna
07. Nella Notte Del Mondo
08. L’Estate Di San Martino
09. Visioni A Colazione
10. Danza macabra

LINE-UP
Cristian Fanti
Alberto Bazzoli
Gabriele Laghi
Riccardo Morandini
Eugenio Primo Saragoni

COLLETTIVO GINSBERG – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati