Cavalcando il sole 29: Visione (G. Carducci)

Cavalcando il sole 29: Visione (G. Carducci) 1 - fanzine

Cavalcando il sole 29: Visione (G. Carducci)

Claudio Spinosa legge Carducci

Il sole tardo ne l’invernale
ciel le caligini scialbe vincea,
e il verde tenero de la novale
sotto gli sprazzi del sol ridea.
Correva l’onda del po regale,
l’onda del nitido Mincio correa.
Apriva l’anima pensosa l’ale
bianche de’ sogni verso un’idea.
E al cuor nel fiso mito fulgore
di quella placida fata morgana
riaffacciavasi la prima età,
senza memorie,senza dolore,
pur come un’isola verde, lontana
entro una pallida serenità.

Giosuè Carducci

> Ascolta le altre puntate

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.