Camps Breakerz

Camps Breakerz 1 - fanzine

Camps Breakerz

In Your Eyes è orgogliosa di essere diventata un punto di raccolta per Camps Breakerz, il progetto nato in Germania per aiutare i ragazzi della striscia di Gaza attraverso la danza e la musica.

Camps Breakerz ha bisogno di voi per raccogliere qualsiasi tipo di vestito, giocattolo ed altro.

Se siete interessati a donare qualcosa contattate [email protected]

Grazie !!!!

Il rap palestinese è un movimento molto forte, nonostante l’evidente difficoltà di operare in un territorio occupato da forze straniere. L’hip hop è nato soprattutto come maniera per esprimersi, cosa che era in origine anche nel resto del mondo, prima di venire sopraffatto dai soldi, ma questa è un’altra storia.

In Palestina fare rap è un complicarsi maledettamente una vita già non facile. Se sei un rapper hai tutti contro, da Israele a Hamas, da Fatah all’isis (nuovo oppressore entrato nella striscia di Gaza, che ovviamente non vuol colpire Israele ma combatte contro Hamas, soprattutto)

Ma dai paesi e le città dove convivono israeliani e palestinesi, e dalle cantine di Gaza, molti ragazzi fanno rap per poter esprimere la loro rabbia, e per parlare della realtà che li circonda.

Questa situazione è ben illustrata del bel documentario del 2008 Slingshot Hip Hop, dove si vede cosa vuol dire fare rap in un ambiente davvero difficile, dove alcuni elementi come il writing sono davvero pericolosi da fare, o dove le esibizioni pubbliche sono ancora clandestine.

In questo contesto,sebbene non con i rapper, ma con i ballerini di break dance, opera  www.facebook.com/CampsBreakerzCrewOfficailpage , un progetto tedesco sbarcato in Italia, dove i B-Boys palestinesi hanno girato con Dj Gruff ed altri, che porta in giro per l’Europa i ballerini palestinesi e opera direttamente con aiuti e molte altre cose.

Volete dare il vostro contributo per continuare a far crescere questo progetto?

Da questo momento In Your Eyes è orgogliosa di essere punto di raccolta per Camps Breakers.

Potete portarci maglie, scarpe, felpe, pantaloni, calze, mutande, quaderni, matite, penne, capelli , etc e noi li manderemo in Palestina.

I ragazzi/e per continuare a ballare hanno bisogno di tutto, diamo una mano, YO!

Qui di seguito un bellissimo video dei Camps Breakerz.

Tags:
,
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.