Dalle atmosfere cadenzate ed oppressive dello SLUDGE METAL, la famigerata RIPPLE MUSIC è qui per sfoderare il settimo capitolo della saga THE SECOND COMING OF HEAVY; a condividere il disco due super band del sud USA cariche di sound apocalittico e veloce confezionato free per disturbare i nostri sogni di gloria eterna.

Condivisioni 26
Share

A noi di In Your Eyes piace sperimentare, questa volta proviamo una doppia recensione, due visioni due approcci diversi allo stesso disco. Fateci pensare cosa pensate commentando questo post.

Condivisioni 45
Share

Situati a Milano, i 5 ragazzi dei LSL, compilano un 8 pezzi di notevole interesse, grinta ed attenzione particolare alle voci, edificando un grande album da far macinare nel quotidiano al fine di scoprire un’energia alternativamente rock che metterà al bando il regno della noia e della passività!

Condivisioni 30
Share

Fran & The Groovies firmano per l’etichetta indipendente Fil 1933 incidendo il loro esordio con 5 brani dal taglio pop folk, benché si intravedano punte di rock! Il lavoro è una gemma impreziosita dalle liriche, dalla americana voce di Fran e dal sagace apporto dei Groovies, insieme miscelano gli ingredienti atti a smashare qualunque incantesimo.

Condivisioni 23
Share

Ci son voluti oltre 10 anni per poter riascoltare due artisti fenomenali; essi riversano nel lavoro omonimo, una delle più belle produzioni del 2017, forte magnetismo, sensualità, struggimento e super classe. La musica è profonda, notturna, pre-invernale, pronta a catturarvi nelle sue trame provocanti di seduzione.

Condivisioni 156
Share

Nerina Pallott è ormai diva del cantautorato alt pop rock britannico, l’album “Stay Lucky” segue in modo mirabile le sue vicende espressive e private, con attenzione fascinosa alle composizioni volte ad un adult pop di classe, avvalendosi della chitarra dell’ex Suede Bernard Butler e dei validi componenti della band di Michael Kiwanuka (Pringle, Bonfanti, Wright)!

Condivisioni 14
Share

La notte, sempre la notte, torna alla mente l’orrore, la paura, la claustrofobica sensazione che s’intrufolò nella mia testa riguardo Lei. Pensavo di averla persa nei sogni, conscio che non si ripresentasse più a far capolino petaloso tra i miei due soffici guanciali, ma forse, devo arrendermi all’evidenza, è davvero così. Buttato qui su due …

Condivisioni 29
Share

Cristina Renzetti compone un albo imbevuto di italianità ammiccante al mondo latino e al jazz; autrice dei testi, esprime il desiderio di ricerca di nuovi spazi comunicativi per attestare una nuova tranquilla dimensione presente in cui abitare. C’è tutto un mondo essenziale da scoprire legato indissolubilmente al suono, alla tradizione popolare e alla favola, ragion per cui mi fa dire che di questo album Italo Calvino ne sarebbe entusiasta!

Condivisioni 36
Share

Missione compiuta per la Editrice indipendente milanese “Vololibero”, dalla cui collana tascabile, SOUL BOOKS, estraiamo il superbo volume su Solomon Burke, incarnazione ed essenza del Soul, sia dentro che fuori dal palco, la cui memoria, qui lustrata a nuovo, riconferma l’aureo splendore. Dunque, sentiti i ringraziamenti alle persone che dietro le quinte ancora ci permettono di elevare e di accedere al mito di uno dei rari pesi massimi della pop music mondiale: a cura di Graziano Uliano e Edoardo Fassio.

Condivisioni 12
Share

Si riaffacciano sulla scena i Julie Met, da Bologna, intenzionati col loro EP “OUT OF SIGHT” a far vedere quanta stoffa hanno da vendere; il ben progettato lavoro oltre ad avere qualche asso nella manica, gode di una stabilità musicale ben centrata sul blend di funk, R&B and soul e da lì trascinata su Marte dalla splendida voce di Giulia Matteucci.

Condivisioni 21
Share

Trait d’union di ambrata suggestione e consistenza, tra reggae e jazz, la voce versatile di Zara McFarlane produce con estrema passione e forte spirito di ricerca un albo che potrebbe generare la nascita di alcuni classici futuri, grazie ad un lavoro che permette di far oscillare numerose tendenze ossimoriche atte a diffondere il nù-sound nella sua opera migliore.

Condivisioni 11
Share

In una Venezia che si conferma polo di novità e fermento creativo, ecco un duo dall’alto potenziale che si esprime seguendo una concezione musicale offbeat, battendo forte sulla ufficiosa filosofia della gloriosa K Records, incisa per mano di Mark Baumgarten, “It’s a scary world, but we don’t need to be scared anymore. We need active visionary protest, we need to grab hold and make the transformation, from complaining that there is NO FUTURE to insisting there be a future.”, autore del libro “Love Rock Revolution”.

Condivisioni 33
Share