iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Stefano Cardoselli

Stefano Cardoselli

Il tanto odiato Facebook ogni tanto ci regala delle gioie. Girovagando trovo un’ illustrazione di Stefano Cardoselli.Artista Toscano, disegna fumetti dal 2000. Il vero indie-disegnatore.

Stefano ha disegnato un centinaio di storie, si è fatto notare più all’ estero (2000AD, Simon and Shuster Antarctic Press, Blue Water Comics, Dark Slinger Comics,) che in patria, come al solito direi io.

Rimango folgorato, colorate piene di dettagli (beh potete vederle qui sotto), forti. Ne sono rimasto veramente impressionato, spero anche voi. I contatti li trovate sulla sua pagina FB sopra linkata. Nei commenti fatemi sapere cosa ne pensate.
Grazie

Scorgo nella sua scheda….

Lavora presso Aces Weekly
Lavora presso effequ
Lavora presso Heavy Metal Magazine
Lavora presso Independent Legions Publishing
Lavora presso Cut-Up Publishing
Lavora presso Amigo Comics
Lavora presso Scout Comics
Lavora presso Aarden Entertainment & Atlas Comics
Lavora presso Simon & Schuster
Lavora presso Darkslinger Comics
Lavora presso TidalWave Comics
Lavora presso Antarctic Press
Lavora presso Azurek Studios
Ha lavorato presso Crazy Monkey Ink
Ha lavorato presso 2000 AD
Ha lavorato presso Markosia

beh …. allora non l’ho scoperto io 🙂

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

LIZ LAMERE – ONE NEVER KNOWS

Avvocatessa, boxeur, manager, producer, amante dell’arte ma anche, e soprattutto, musicista, collaboratrice artistica e compagna (e poi vedova) di Alan Vega: tutto questo è Elizabeth “Liz” Lamere, per quasi un trentennio partner in crime del compianto visual artist e frontman newyorchese – mente del pioneristico

Dracula Drivers - Reborn

Dracula Drivers – Reborn

Dracula Drivers, che esista un saldo connubio tra il rock’n’roll che amiamo e le pellicole horror – soprattutto quelle d’antan – è cosa assolutamente assodata.