jc brooks sound uptown

Pubblicato il

Scritto da

JC Brooks & Sound Uptown nasco nel 2007 nel quartiere di Uptown.
Il chitarrista Billy Bungeroth, il batterista Kevin Marks, e il bassista Ben Taylor hanno unito le forze con i Lowdown Horns per accompagnare la feroce voce soul di Mr. Brooks JC.

iyeCiao Jc come stai ? La prima cosa che vorrei chiederti è perchè hai inciso per l’ispanica Vampisoul e non per un ‘etichetta americana?

Ciao Massimo, tutto bene. Penso che la Vampisoul si sia interessata per il suono e ci hanno creduto abbastanza per metterci dei soldi. In questi momenti, nell’era di internet e della crisi finanziaria l’industria musicale non ha più fiducia in un singolo artista. Nel passato avrebbero speso soldi e tempo in un artista interessante, ora vogliono sia creare un artista che copra una certa percentuale di test di mercato o vogliono un artista già formato come produzione, pubblico, etc in modo da mettere il nome dell’etichetta sopra ad un artista che si è fatto da solo. Penso che nella maniera attuale tu debba lavorare duramente in alcuni modi ( sviluppare il proprio pubblico, e produrre la tua musica), ma attraverso internet è più facile promuovere sé stessi e far ascoltare la tua musica nel mondo. Non sono sorpreso che l’Europa mi abbia preso per prima; il continente europeo è conosciuto per il suo gusto, specialemente in confronto agli States. Ciò non significa che siamo ignorati in America, abbiamo una distribuzione americanna attraverso la Rabbit Factory Records.

iyeCosa pensi del genere nu soul?

Quando sento il Nu soul penso a un soul con tanto RnB e con influenze jazz, per esempio Jill Scott e Erykah Badu. Per noi penso calzi meglio la definizione di Hard Soul, o Indie Soul.

iyeVivi di musica o hai un altro lavoro ?

Ho anche un lavoro quotidiano, sono un fotografo e un artista grafico.

iyeL’unica cosa che non mi piace del tuo cd è la produzione, forse con qualche basso che pompa in più…

Quando abbiamo registrato il nostro primo cd abbiamo provato ad emulare il suono del nostro demo “the Boombox demos”, chiamato così perchè suona come una registrazione su cassetta, senza lavoro sul singolo microfono sul mixer, ed è essenzialmente così, ma oltre al boombox abbiamo registrato su di un Macbook senza interventi successivi. Il demo suona ancora alla grande, forte, infuocato, urgente.

iyeCome hai incontrato la tua band, gli Uptown Sound ? Sono persone gentili o un mucchio di guerrieri del soul ?

Ci siamo incontrati attraverso la Craigslist, una delle poche occasioni in cui essa mi è stata utile!
Penso che siano sia belle persone che guerrieri del soul.. Mi piace l’espressione guerrieri del soul, ma penso che qualcosa sia andato perso nella traduzione…

iyeState suonando in America ?

Ora come ora stiamo suonando principlamente nel Midwest ( Chicago, St. Louis, Cleveland, Minneapolis) con occasionali viaggi sulla costa Est ( Brooklyn, Philadelphia, Washington). Nessun grosso tour, al massimo tre – dieci giorni…

iyeQualche tour in Europa ?

Non abbiamo niente di pronto al momento, ma stiamo trattando date per l’Italia, Spagna, Inghilterra, e Norvegia, giusto per dirne alcune, tutto per la prossima estate.

iyePensi che sia più importante l’underground o il mainstream ?

L’underground. Preferisco avere una piccola ma affezionata base di fans piuttosto che una moltitudine che ti dimentica appena fai qualcosa di artitsticamente differente con la tua musica. Il successo mainstream ha il suo fascino ( fama, soldi), ma è anche una trappola artistica poiché ogni volta che vuoi fare qualcosa di diverso da ciò che ti ha dato successo, corri il rischio di perdere tutti i tuoi fans, perchè non fai più la “ tua cosa” ,e non hanno una genuina passione per la tua arte.

iyeGruppi con i quali ti piace suonare…

Persoanlemente amo suonare con un gruppo di Chicago, i Bumpus, e un grupo di Iowa City, i Diplomats of Solid Sound. Gruppi più gorssi con i quali suonerei sono i Gossip o Janelle Monaè

iyeCome và con il razzismo in America? In Italia la situazione è pessima…

Posso dire che ci sono ancora molti problemi razziali, e che sono un po’ coperti dal fatto che Obama è presidente, ma non stà andando male.
E’ come una ferita che deve prendere aria, ma non devi coprirla. In questa nazione non abbiamo un serio dialogo sul razzismo a causa del politically correct, distrazione da parte dei media, e un’apatia generale: inoltre la società prova a mascherare il problema con la partigianeria politica e religiosa.
Allo stesso tempo il razzismo codificatop stà diventando sempre più ingombrante da nascondere ; e non è solo bianco contro nero il problema, è anche nero contro latino, bianco contro latino, nero contro asitico, e pure nero contro nero, parlo solo di ciò che vedo, ma sono positivo e penso che le cose miglioreranno.

iyeGrazie mille Jc, a presto.

Grazie a voi per l’intervista!

la nostra recensione di “The beat of our Drum : http://www.iyezine.com/recensioni/757-jc-brooks-and-the-uptown-sound-beat-of-our-own-drum.htm

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.