Erik Kriek – L’esiliato

Erik Kriek - L'esiliato - Eris Edizioni 2022

Erik Kriek – L’esiliato

Magnifica edizione in grande formato della prima graphic novel di grande respiro per il maestro olandese del fumetto Erik Kriek, che si è fatto conoscere dal pubblico italiano per altri due ottimi lavori pubblicati da Eris Edizioni come quest’ultimo, “H.P.Lovecreaft –Da Altrove e altri racconti” del 2014 e “In the pines” del 2016. “L’esiliato” è la storia di un vichingo islandese che torna a casa dopo sette anni di esilio dovuti ad un omicidio, ed è la storia di un ritorno infausto che comincia a muovere molto avvenimenti che porteranno scompiglio in molte vittime.

La storia è caratterizzata dalla grande preparazione dell’autore in materia; Kriek ha studiato e ha compreso in maniera molto profonda le dinamiche della società islandese dell’epoca vichinga, arrivando a disegnare un affresco molto vivo e vivido dell’Islanda e degli islandesi di quell’epoca.

La genesi della nazione islandese è la storia di una difficile convivenza dell’uomo con una terra ostile, abitata da persone che sono spesso scappate dai propri luoghi di nascita e che sono quasi dei reietti in un angolo sperduto dell’Europa medioevale.

La storia è molto ben scritta e disegnata ancora meglio, grazie al peculiare uso dei colori che fa Kriek, dove ci sono pochi colori che attraverso la loro unione con le ombre mutano e diventano altro, e se si cambia punto di vista il tutto muta ancora.

Kriek si è fatto conoscere sia per questo uso dei colori sia per il suo tratto pieno e corposo, nel fumetto ci sono visioni della natura islandese di cui sembra che si possa toccare il prato con la mano, tanto è vivo sulla pagina colorata che assume una valenza molto diversa dalla solita.

La vendetta, la famiglia, i sentimenti e la lotta contro tutto e tutti sono fra gli argomenti di un’opera che mostra le leggi e gli usi di un popolo che sta anche cambiando religione, dato che il cristianesimo proprio in quegli anni consocerà una forte diffusione sull’isola.

L’autore riesce a dare una visione profondamente diversa dei vichinghi e della loro vita quotidiana rispetto a quella comune, e lo fa con un romanzo grafico di rara profondità e bellezza, dove i venti ci schiaffeggiano la faccia, e gli abissi ci guardano da vicino, mentre il sangue scorre quasi fra fratelli.

La forza di questo lavoro risiede nella sua accuratezza e nel tratto pressoché unico di Kriek, che riesce a dare un tocco inimitabile al tutto. “L’esiliato” è una storia molto potente, forse uno dei punti più alti di un fumettista molto talentuoso come Kriek, un innovatore ed un artista che cura nel minimo dettaglio il tutto, partendo dall’ambientazione per arrivare ai colori davvero unici.

Un lavoro che ci proietta in un luogo di confine fra morte, vita, amore, odio, magia e religione.

 

Erik Kriek – L’esiliato

 

Erik Kriek - L'esiliato - Eris Edizioni 2022

Erik Kriek – L’esiliato – Eris Edizioni 2022

Erik Kriek - L'esiliato - Eris Edizioni 2022

Erik Kriek – L’esiliato – Eris Edizioni 2022

Erik Kriek - L'esiliato - Eris Edizioni 2022

Erik Kriek – L’esiliato – Eris Edizioni 2022

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.