Enola – The Light From Below

Enola – The Light From Below

Un buon disco, molto vario: chissà come si comporteranno nella prova più difficile di un album intero e quale connotazione gli daranno.

Mi piacciono le chitarre che suonano un po’ malate; proprio così incomincia questo primo EP dei francesi Enola, con la title track The Light From Below costruita in crescendo e che alterna momenti di cantato pesante e sofferente a voce più tranquilla, quasi parlata.

A Pilot parte con dilatate sonorità post hardcore per poi esplodere in un vortice più caotico, rabbioso e nevrotico, mentre a metà del disco The Door rallenta i toni con una chitarra dolcemente pizzicata e una batteria dai suoni attutiti. Ma è solo l’intro perché, sempre con estrema gentilezza, esplode nuovamente la potenza, a confermare l’alternanza tra ritmi tranquilli e riff più solidi.
Desolated Landscape invece non lascia scampo: si parte subito a cannone, e la cosa non dispiace affatto. Sono solo 4:18 minuti, la canzone più corta di questo EP, ma bastano per la sua struttura più articolata.
Si conclude il viaggio con un altro viaggio, The Fog: voce malinconica, a tratti straziante, atmosfere cupe e sonorità che mi ricordano un sacco i Converge, per quella che secondo me è la canzone più bella del disco.
Più di 11 minuti, mescolati opportunamente in modo da non renderla mai noiosa, con pause decisamente di effetto e ritmi in crescendo.
Nel complesso un buon disco, molto vario: chissà come si comporteranno nella prova più difficile di un album intero e quale connotazione gli daranno. Li aspettiamo.

Tracklist :
1.The Light From Below
2.A Pilot
3.The Door
4.Desolated Landscapes
5.Fog

Line-up :
Thomas – voce
Mitch – basso
Arnaud – chitarra
Seb – batteria
Steph – chitarra

ENOLA – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.