Charun – Stige

Charun – Stige

Sicuramente il miglior disco italiano post rock di questo periodo.

Non è mai stato così bello, giustamente malinconico e dolce veleggiare sullo Stige, il fiume infernale.

I Charun sono un ensemble sardo di post metal e post rock, unito ad altri elementi come doom ed ambient, e fanno musica bellissima. Debuttano nelle nostre orecchie con un ep, De Ortu Solis, per poi pubblicare questo disco sulla lunga distanza. In Stige troviamo meraviglia, paura e comunque una drammatizzazione strumentale della vita davvero notevole. Ascoltando i Charun si torna allo stupore che potevamo trovare nell’ascolto dei primi God Is An Astronaut, in quel post rock post metal che ora fanno in tanti, ma pochi lo fanno bene come questi sardi. Il disco è da ascoltare la massimo volume, abbandonandosi alla musica, abbattendo le vostre barriere verrete investiti da onde che vi potranno fare solo che bene. Un disco che è scrigno di cose molto preziose che vengono chiamate emozioni e che, a volte, ci sanno stupire ancora. Sicuramente il miglior disco italiano post rock di questo periodo. Bellissimo e commovente.

TRACKLIST
1.Clinamen
2.De Brevitate Vitae
3.Divina Voluptas
4.De Tranquillitate Animi
5.Intermundiae

LINE-UP
Nicola Olla – guitar.
Valerio Marras – guitar.
Simone Lo Nardo – bass.
Daniele Moi – drums

CHARUN – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.