iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Agos – Irkalla Transcendence

Ottimo esordio per la one man band denominata Agos a base di un black/death oscuro ed evocativo.

Agos – Irkalla Transcendence

La Grecia, terra di miti e leggende millenarie, ha donato al metal, soprattutto quello più estremo ed oscuro, band diventate punto di riferimento nella scena europea, molte delle quali, proprio prendendo spunto dalla storia e dalle tradizioni della propria terra, hanno scritto pagine importanti nel genere.

Questa one man band denominata Agos si affaccia nel mercato discografico sotto l’ala della III Damnation Productions: quest’esordio sotto forma di mini rigorosamente in vinile, della durata di una ventina di minuti scarsi, convince appieno, riversando tutta la sua furia demoniaca in tre brani di occulto ed epico black/death.
Atmosfere da tregenda nere come la pece ed ottimi inserti orientaleggianti danno un tocco evocativo al black metal che pervade il breve concept che prende spunto dai miti sumeri; nei pochi minuti a disposizione viene creato un clima di diabolica oscurità dannatamente convincente, una messa nera cantata per le creature oscure viventi nelle più profonde viscere dall’inferno.
Van Gimot è il sacerdote di questa litania infernale: ottimo vocalist, con il suo scream che evoca la presenza di ogni malvagia divinità, si occupa anche di tutti gli strumenti con ottimi risultati.
I tre brani sono tutti notevoli anche se su tutti spicca la title track dove, alla parte cantata, si aggiungono litanie orientaleggianti ed ottime parti strumentali per un risultato epico ed evocativo che alza di molto l’atmosfera oscura e maligna di questo Irkalla Trascendence.
Ritengo che i primi Nightfall e Rotting Christ, sommati agli oscuri signori dell’est (Behemoth), siano i punti di riferimento più azzeccati per descrivere la musica degli Agos dai quali ci aspettiamo molto da un eventuale prossimo full length.
Da seguire.

Tracklist:
Side A
1. Akkadian Cenotaph
Side B
2. Of Salt and Blood: The Rabisu’s Rebellion
3. Irkalla Transcendence

Line-up:
Van Gimot – All instruments, Vocals

AGOS – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Kensington – Control

La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all’orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent’anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.

The Pier – The Pier

Per gli amanti del genere un album da ascoltare a più riprese, ed una band da seguire visto l’enorme potenziale artistico.

Somnium Nox – Apocrypha

Con coraggio e personalità i due musicisti australiani incorporano in un’unica opera quella che è stata l’evoluzione del genere dagli ormai lontani primi anni novanta