SONGS THE WEB TAUGHT US vol.2

rocnroll

SONGS THE WEB TAUGHT US vol.2

Condividi:
Share

Bentornati, gentaglia di poca fede. Secondo appuntamento col vostro Reverendo e con “SONGS THE WEB TAUGHT US“. So bene che, in questi mesi di quarantena, siete stati mani leste come non mai, vista l’assenza (temporanea o cronica) di congiunti/e, quindi il Reverendo vi invita a purificarvi con una doppia cura elettrica.

La prima scarica uditiva per confessarvi risponde al nome di CHARLIE & THE LESBIANS impetuoso e caotico quartetto olandese di Eindhoven, composto da fratello Charlie alla voce e sorella Soesja Hoeben alla batteria e voce, oltre che fidanzata della bassista Noortje Pullens (le due lesbians, appunto) e Mees Welmers alla chitarra.

Il combo è fautore di una torbida miscela di garage rock e post-punk senza fronzoli e con attitudine DIY.

Vi facciamo ascoltare la loro più recente prova discografica, l’Ep “Paper Trail of Happiness”, uscito nel febbraio 2019 e inciso sulla label indipendente Bottom Shelf Records.

La seconda penitenza che vi proponiamo si chiama SICK THOUGHTS  progetto in-your-face di Drew Owen 23enne ragazzo illuminato-fulminato di New Orleans.

Qui sotto l’ultima, frenetica fatica discografica omonima, uscita a fine 2018, incisa per la benemerita Goner Records, e composta da 12 grezze schegge di punk ‘n’ roll irresistibile, degno erede di Zero Boys , Reatards e delle compilation “Killed By Death”.

Sempre sia lodato il rock ‘n’ roll che esprime tutto sé stesso in poco più di 2 minuti (un solo pezzo infatti, “Hellhole”, supera i 3 minuti).

Il nostro ha annunciato un nuovo Ep di prossima uscita (prevista ad aprile, poi rimandata causa pandemia) sulla label teramana Goodbye Boozy.

Prendete e ascoltatene tutti, il vostro Reverendo vi assolve, come sempre, e vi invita a dare una mano (quella non amica di Federica) alle band e alle realtà DAVVERO indie.

Fuzzamen!

Condividi:
Share
Reverend Shit-Man
gofuzzyourself1985@tiscali.it

" Io sono un vuoto a perdere, uno sporco impossibile, un marchio registrato, un prodotto di mercato. Io sono un punto fermo, una realtà di base, un dato di fatto, un dato per perso. Non ho codici segreti né codici cifrati, non cerco centri di gravità permanenti. Io sono una pratica evasa, io sono una vertenza chiusa, un vicolo cieco, un pozzo senza fondo. Non sono come tu mi vuoi. "

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.