Posts in category

recensioni



Una band da vedere assolutamente dal vivo e da seguire su disco

2 Condivisioni
Share

All’indomani della legge 180, nel 1979, Franco Basaglia tiene quattordici conferenze in Brasile che verranno raccolte e pubblicate nel volume Conferenze brasiliane, un’opera che oggi, per celebrare i quarant’anni della cosiddetta “legge Basaglia”, Cortina sceglie di pubblicare in una nuova edizione che rappresenta un’occasione per fare il punto sulle contraddizioni che caratterizzano ancora oggi l’assistenza …

22 Condivisioni
Share

Da Catania con furore e con tantissima attitudine

3 Condivisioni
Share

L’Adarce Records, che ha un catalogo ricchissimo e fantastico, recupera dagli archivi delle etichette di Barcellona Belter e Discophon alcuni successi di bossa nova in castigliano che non sono più stati ristampati, e ci daà una bellissimo fotografia del genere brasilero nella penisola iberica.

6 Condivisioni
Share

Non aspettatevi obbiettività quando parlo dei Sick Rose

18 Condivisioni
Share

Leggere un libro sapendo che è la continuazione di un libro precedente non è facile, non è facile l’approccio. Il libro mi è piaciuto molto per la crudezza e per la violenza che esso contiene, a tratti ricorda il sanguinolento Pulp Fiction. La polvere della provincia Americana la fa da padrone, l’ autore non spreca …

5 Condivisioni
Share

Ora, tu che leggi conosci i miei sogni: vedi se puoi interpretarli per me, o per te, o per i tuoi vicini. Ma stai attento a non confondere il loro significato, perché invece di far del bene, farai del male a te stesso sbagliando nell’interpretare quest’incubo demoniaco. L’incipit di Campo Archimede (Camp concentration, 1968), sebbene …

16 Condivisioni
Share

Da persone interessanti dischi interessanti

15 Condivisioni
Share

Piano Havey è un’esperienza musicale e sensoriale unica, uno di quei dischi che non ti lasciano come prima, grazie alla feconda unione fra elettronica e musica classica.

31 Condivisioni
Share

È un po’ di tempo che mi sento come circondato da notizie sulle ripercussioni che le nuove tecnologie hanno e possono avere sulla nostra società. Alla fine dello scorso anno abbiamo assistito al dibattito sul bitcoin, la criptovaluta che pare sia in giro ormai da quasi nove anni. Qualche mese fa invece scopriamo che una …

12 Condivisioni
Share

Le ‘manifatture’ ibride dei DRIFTMACHINE di SHUNTER si permeano osmoticamente di musica concreta ed elettronica e di ‘hantologie’ derridiana, transitando per Marx e Nietzsche, in una complessità di pensiero affascinante per il nuovo aperto sentire contenuto nella concezione, insita di ossimori e di paradossali pertinenze, creativa dell’opera, costituendo un notevole stimolante per un ascolto a 360°. Fuori dalla casa discografica a metà giugno!

21 Condivisioni
Share