Questa non è poesia. E’ un dramma prestabilito dalla mia coscienza. E’ un purgatorio di attimi imprigionati. E’ la sequenza diabolica di ogni mia fuga. Questa non è poesia. E’ una forma di suicidio continuato e di sano nulla che si masturba. E’ la guerra preventiva alle mie voglie e la mia voglia...

Gli Urania propongono un interpretazione ortodossa ma non per questo meno stimolante del genere, riuscendo a mantenere desta l’attenzione dell’ascoltatore grazie al ricorso ad una scrittura lineare, efficace e talvolta anche piuttosto evocativa....