SDH – Against Strong Thinking

SDH - Against Strong Thinking 1 - fanzine

Pubblicato il

Scritto da

SDH - Against Strong Thinking 2 - fanzineRitroviamo il duo synth/wave, genitori anche di un altro progetto, con la loro “Cruelly Sexy Electronic Music”: ottima definizione, scopriamo perché!

Il primo pezzo del nuovo EP “Against Strong Thinking” è “SUFFER”, un pezzo 50% glam e 50% wave, che ci stende un tappeto di velluto sull’ascolto del loro ultimo lavoro.
“NO MIRACLES”, che rende impossibile resistere all’appeal di Andrea P. Latorre  e del suo compagno artistico, Sergi Alviz.

Entriamo poi nel vivo con “YOUR NEXT STORY”. I’m so sorry dice la nostra Sergi… ma guardando indietro, se ve lo avessero chiesto così come fa lei, ve la sareste presa così tanto? Una byebye song, che fossi in voi, mi terrei pronta per giocare il jolly quando vorrete uscire da una situazione scomoda, con ancora un po’ di glam anni ’80. Forse un filo indelicato, visto che l’album uscirà proprio il 14/02/2020, ma si sa, gli amori vengono, gli amori vanno, no?

Si traballa sulla loro nazionalità di produzione solo su pochissime parole, che diciamolo, così come gli italiani, anche gli spagnoli non brillano per grandiose pronunce delle lingue anglosassoni. La canzone si conclude secca, del resto, non poteva che essere così.
Con “FOUR ARMS” potremmo chiederci: quattro braccia? Siamo tornati ad essere due, quindi? O siamo altri due rispetto a prima? Se chiudete gli occhi, con il motivo dei primi secondi potrete immaginare, senza fatica, di camminare nella nebbia, in una dimensione totalmente onirica, alla ricerca di qualcuno, che forse nella stessa ricerca vi siete dimenticati chi sia, ed infatti “who are you touching, who are you talking to?”

Posso credere che l’immagine della nebbia e dello sconosciuto nel conosciuto sia quella voluta. Meravigliosa.
Forse il volere dell’album è quello del superamento del dogma del pensiero conclusivo, fine a se stesso, della metamorfosi.

La penultima canzone dell’EP, “YOU PT.12” è una vecchia conoscenza, ripresentata, migliorata, pieni anni ’80, glam, nostalgica (se avete la fortuna di avere nostalgia degli anni in questione!).

E concludiamo con il caposaldo, “POEM AGAINST STRONG THINKING”, non vediamo più la nebbia, ma l’oceano, abbandonato il nebuloso per il grande, illimitato… non si riesce a fare a meno di cavalcare le note e lasciarsi abbandonare all’immaginazione ed alle sensazioni, abbandonare l’oceano e ritrovarsi su un sentiero…

Da poco ho preso un aereo ed il volo è stato terrificante. Sono stata terrorizzata per tutto il tempo, non tanto per la paura di cadere, quanto per la paura, che la paura stessa, durasse troppo a lungo.

Questo EP invece speravo non finisse mai.

Track List
1) Suffer
2) No Miracles
3) Your Next Story
4) Four Arms
5) You PT.12
6) Poems Against Strong Thinking

Etichetta Label
Avant! Records

2 Comments
  • Bob Accio
    Posted at 13:30h, 27 Gennaio Rispondi

    Questo video incorpora alcune suggestioni Vitalic (My Friend Dario)… Very good!

  • Me
    Posted at 15:58h, 15 Febbraio Rispondi

    Ma quant’è brava questa JenJenie! WOW

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.