southern drinkstruction – drink with us

Pubblicato il

Scritto da

Le notti romane sono meno serene di quello che si possa credere; ogni sera la capitale è sede di raduni infuocati, durante i quali birra, sudore e fumo si fondono in un tutt’uno; sto parlando dei numerosi concerti underground e non che animano ogni settimana senza tregua la Città.

Fra la giungla di bands che infiammano i palchi capitolini sono emersi negli ultimi mesi i Southern Drinkstruction, fautori di un “Southern Death Metal” abbacinante, dedito alla baldoria e fedele allo spirito di borgata. Ci troviamo di fronte ad una vera e propia rivelazione che pur non presentando nulla di nuovo non si limita a riscaldare la solita minestra, ma la condisce e aromatizza in maniera inedita: Death Metal, Southern Rock, Sludge e Rock’n’roll si amalgamano per raggiungere la consistenza di un pugno in bocca. Velocità e Groove si alternano a rallentamenti dall’incedere maestoso e sicuro, simile a quello di chi, un po’ brillo, si sente il padrone del mondo. Le durate “strategiche” dei brani passano dai 3/4 minuti al minuto scarso, per un totale di 11 tracce, posizionate con astuzia sopraffina mirata a nascondere un songwriting un po’ statico (Per essere proprio pignoli). Mirabile anche l’operato strumentale, che sopratutto in alcuni giri di basso e nei vocals decisamente brutali trova il suo apice, nonché in un riffaggio serrato ed eclettico che dona un effetto schiacciasassi tipico della band. I samples spettacolari, atipici nel genere, tratti per lo più da cult movies, contribuiscono a creare “l’atmosfera giusta”. Risse, alcolici, pornografia e fede alla scena sono i temi che colorano il sound di questo Act destinato a farci divertire per (Spero) numerosi anni a venire.
Da sentire e risentire a oltranza.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.