Quando ero ragazzino (nell’immediato dopoguerra) una cosa era usuale per noi giovani di allora:Il Bignami. Si trattava di una serie di libretti riassuntivi su qualsiasi argomento che consentivano un apprendimento ad uso scolastico sommario ma spesso sufficiente. Perché introduco questa recensione con questo cimelio del passato ormai stra superato da una wikipedia qualunque? Semplice perché questo disco rappresenta...