Si tratterà certamente di un errore,di uno stupido pregiudizio,ma la prima volta che ho avuto per le mani questo cd,ancor prima di ascoltarlo,mi sono soffermato sul suo autore:un uomo di età non verdissima,occhialuto e scarso crinito,in definitiva non un buon viatico nel presentare un disco di musica rock.Dopo questo primo approccio poco invitante mi sono...

Di curioso interesse è il titolo di questo lavoro, che a dispetto delle attese, raccoglie le sette prime tracce della band.Il motivo è semplice: perché pubblicare un disco con pezzi che ormai raramente si suonano dal vivo? Al di là della ambigua ironia, ci troviamo a che fare con un’ ottima formazione di rock ‘n’...

secondo episodio della fortunata raccolta della Record Kicks, figlia maggiore della serata Soulshaker in quel di Bologna, serata inserita nella top ten delle club nights europee, e a buon ragione. Infatti la sera Soulshaker propone ciò che di meglio può offrire la scena real funk, acid jazz e soul mondiale, in definitiva un lungo viaggio...

La colonna sonora ideale per suicidarsi.Negli anni '80 " Unknown pleasures" dei Joy Division, nei '90 " Yanqui Uxo" dei Godspeed you black emperor! e almeno per adesso, in questo decennio, non ho dubbi, è Drinking Songs di Matt Elliott a.k.a. Third eye foundation.Abbiamo a che fare con un disco dilatato, con tracce che decollano...

Gli ambienti dove transitano i Viclarsen, sono ambienti pregni di nevrotiche attese, lancinanti avanti-indietro, profumi ovattati di torpore.Se è vero che deve tanto allo shoegazing britannico, è ancor più vero che questo gruppo è riuscito a generare un mood fresco dove variegati spunti emergono magari dopo alcuni ponderati ascolti, un mood non irritante a dispetto...

Mi tocca parlare bene di una emo band.Premessa: ho ascoltato un sacco di emo quando forse neppure si definiva tale, gli Appleseed Cast ed i Texas is The Reason li ho proprio amati, ma da sei o sette anni a questa parte l’ inflazione di gruppi non emozionali ma sentimentali, che se fossero traslati a...

Compilation curata da Rob Fraser della Vinehell. Molti gruppi da Brasile, Estonia (ebbene sì, e pure bravi), Canada (Ak47 segnatevi questo nome la rivoluzione è vicina.), Finlandia, Germania, Russia (non si vive di soli Spitfire),etc.Tutti i gruppi qui presenti sono caratterizzati da una grossa attitudine e credibilità. Lo stesso Rob Fraser afferma che ha fatto...

due gruppi italiani di area emo, si dividono lo spazio sul dischetto digitale che tanto ci piace. Tecnicamente sono validi entrambi, specialmente i primi, che sono impreziositi da una voce femminile notevole. I The union spring fanno un rock non convenzionale di grande respiro, molto sognante , con una gan batteria sotto, un po' ripetitivo...

Probabilmente ci sarà chi storcerà il naso al primo ascolto, perché ormai ogni voce femminile che tocca corde di atmosfera e un po’ jazz, magari cantando sopra anche qualche base di minimale elettronica, si trova automaticamente a fare i conti con una certa tale che proviene dall’ Islanda, e che è di sicuro decisamente arrivata...

Alla fine di giugno del 1976 si tiene al Parco Lambro di Milano la VI festa del Proletariato Giovanile. Per quattro giorni si alterneranno dibattiti, concerti, e assemblee in cui verrà consumata la fine di un periodo storico dell’antagonismo giovanile negli anni 70. Con questa manifestazione e le polemiche che ne seguiranno si chiude una prima...