Lorenzo Petri e Nicola Zanetti rispettivamente chitarra – voce e batteria, a colazione picchiano i Black Keys, poi dopo pranzo insegnano a suonare a Jon Spencer e la notte scompaiono ad un incrocio con Robert Johnson e il suo compagno cornuto. Questo Ep estrae per primo la pistola dalla fondina ed è giustificato alla grande....

Malphas è un giovane musicista francese attivo da qualche tempo con alcuni suoi progetti gravitanti in aree contigue al black metal ma, con questa sua nuova incarnazione denominata Mighty Skies decide di spostare la propria attenzione verso sonorità che egli stesso definisce dark ambient dalla forte componente atmosferica....

Lasciate perdere etichette, generi e cazzate testosteroniche da rapper adolescenti. Aprite le casse a palla, lasciate che questo meteorite di apocalisse entri nelle vostre stanze, corrompa il vostro cervello ed ascoltate il racconto della vostra morte. Salmo ha rabbia ed urgenza in stile hardcore punk, viene dal metal rap ed ha inventato un qualcosa di...

Dopo tre dischi nel segno di un funeral doom dai tratti atmosferici, i The Howling Void decidono di esplorare nuove strade con il chiaro intento di ritrovare un ulteriore impulso dopo il poco convincente full-length risalente allo scorso autunno....

I bergamaschi Suonocaustica (Francesco, Marco, Paolo, Daniele, Federico), dopo un lungo periodo di gavetta, molte partecipazioni a contest di livello nazionale e la pubblicazione di un ep, arrivano a debuttare sulla lunga distanza con gli undici brani di Aprile. Il disco, pubblicato per Soundiva Music, si muove su coordinate alternative rock/pop rock, ricordando, in molte...

Prendere l’autobus è stato, per quanto mi riguarda, un incubo durato 5 anni. Ricordo ancora gli ingorghi stradali e gli interminabili minuti passati in piedi ad aspettare, completamente impotente, che la fermata successiva fosse quella definitiva. Era la pioggia, il peggiore nemico dell’autobus; quando pioveva, il viaggio era sicuramente più travagliato del solito....

La band di Pim Blankenstein non ha mai avuto l’ambizione di riscrivere la storia della musica o del singolo genere, l’unico obiettivo tangibile è sempre stato quello di comporre brani malinconici, coinvolgenti, che rappresentassero adeguatamente quel dolore catartico che è il fine ultimo del doom...