progressivedeath Tag

  • All
  • Articoli
  • evidenza
  • Good and bad news travel fast
  • Iyelab
  • La nostra Storia
  • Podcast
  • Recensioni
  • Senza categoria

Gli In Mourning non deludono affatto le aspettative, consegnandoci con Afterglow un lavoro di grade spessore ed oggettivamente ineccepibile sia dal punto di vista compositivo che da quello esecutivo...

Non smettono di stupire le realtà metalliche provenienti dalla magica India e noi di iyezine non ci priviamo della possibilità di portarle a conoscenza di chi ci segue, una missione che appaga specialmente il nostro udito, visto l'enorme potenziale di quel movimento. Mumbai, una delle città più popolose al mondo, ha una scena metal/rock davvero entusiasmante nei suoi angoli e anfratti crescono band e gruppi di spessore, toccando un po’ tutti...

La giovane band proveniente da Mosca licenzia un ottimo esempio di death metal dall'incedere doom, oscuro e drammatico, in linea con le produzioni di metà anni novanta, con un particolare gusto per melodie malinconiche e buone digressioni progressive....

I Sadist ci danno una dimostrazione di come si possa fare musica totale, travalicando generi e visioni ristrette per aprire veramente la mente, riuscendo a cogliere anche quello che c’è oltre ciò che vediamo....

Fearless è un disco suonato in totale libertà artistica da quattro musicisti molto bravi, se siete alla ricerca di qualcosa di diverso è senza dubbio il disco che fa per voi...

Album che letteralmente folgora, Obey come era preventivato dai primi ascolti, si candida come uno dei dischi dell'anno, stupendo affresco di cosa può ancora dare in termini di qualità il metal moderno...

Enemy è un lavoro bellissimo, consigliato a tutti i fans del metal estremo, ma non solo: è la classica opera da sbattere sul muso ai detrattori della nostra musica preferita e a chi continua a snobbare la scena nazionale, che continua ad arricchirsi di nuovi talenti tra i quali i The Big Jazz Duo sono solo l’ultimo fulgido esempio....

Quando si intraprende un’intervista, è prevedibile farsi un'idea precostituita del tipo di risposte e dell’approccio che avrà il nostro interlocutore in base al genere musicale che propone; non sempre il riscontro è così automatico, fortunatamente, per cui non è detto che chi suona black metal si riveli un blasfemo misantropo o chi si dedica al doom risulti invece un depresso cronico … Intervistando Frédéric Gervais, chitarrista e mente dei francesi Orakle, autori...

Musicista geniale da seguire ad ogni passo, Rotem con la sua musica può risultare fuorviante per alcuni, ma assolutamente consigliato per chi cerca sempre qualcosa di diverso....