THE HOLYDRUG COUPLE – HYPER SUPER MEGA

La Sacred Bones di New York City conferma in scuderia una coppia geniale proveniente da Santiago del Cile. I due ragazzi non sono propriamente legati a suoni psichedelici, quanto piuttosto alla messa in musica di spazi interplanetari dettati da stati d’animo ed emozioni che pescano dal loro interesse viscerale, estremo e curioso proteso verso realtà sconosciute e conoscibili, ampliando il loro discorso professionale ed artistico che convoglia, unendo e puntando, al lavoro posti dietro le quinte. Maneggiate con cura, contiene estasi. One for the road!

Mass Gothic – I’ve Tortured You Long Enough

Non abbiate fretta, ascoltate i Mass Gothic e se cercate qualcosa, non lo troverete forse mai, ma con questo disco avrete una bellissima pausa di puro indie pop.

La Luz – Floating Features

Melodie irresistibili per un disco che si avvia tranquillamente ad essere fra i migliori dell’anno.

PIA FRAUS – FIELD CEREMONY

La maestria dei Pia Fraus sta nel rendere il dream pop un genere ancora accattivante e ricco di invenzioni, per cui i vari umori infusi nelle canzoni appaiano nuovi e appetibili ad ogni ascolto. Inglobando esperienza e maturità compositiva il bel FIELD CEREMONY allunga la vitalità di un gruppo che si affaccia alle pendici del mito.

Slow Nerve – Slow Nerve

Rock and roll davvero altro, composto e suonato in maniera differente, con una visione complessiva molto ampia ed importante. Gli Slow Nerve sono un gruppo della provincia di Benevento, formato da giovani nel 2016, la loro proposta è un post rock con molta psichedelia, molto etereo e deciso al contempo, questi ragazzi hanno le idee … Leggi tutto “Slow Nerve – Slow Nerve”

HLFMN – You’re shifting now

Aria di masterpiece soffia in questo dosato e geniale lavoro di HLFMN, autore e produttore nostrano, che in pochi anni si è posto all’attenzione del mondo musicale con doti compositive che attraggono con forza profonda e influente, qui risulta anche finemente dolce ed evocativo di paradisi sconosciuti.

Ummagma – Lcd

Un ep molto interessante per scoprire nuove angolazioni di un gruppo che sta facendo cose molto interessanti e sognanti.

Piinati – himmeä

Dalla Finlandia con Rumore

Hoops – Routines

Dai paradisi del college rock dei primi anni ottanta, sino ad una lettura in chiave Lo-Fi delle tematiche pop care agli Hoops, esce con l’apporto della Fat Possum un disco primo che convoglia elementi variegati restituitici sotto forma di oscura, sognante, genialoide magnificenza: tutto scorre, ma non così veloce.

Broncho – Double Vanity

I Broncho, con Double Vanity, firmano un disco shoegaze tra i più piacevoli del 2016

Egeeo – Egeeo

Il risultato è sicuramente positivo, ma l’impressione è che il duo possa maturare ed evolvere ulteriormente

Verdiana Raw – Whales Know The Route

Un disco intenso e sostanzioso che meriterebbe di essere conosciuto anche fuori confine