Posts in tag

cantautorale



Sublime rappresentazione musicale di intelligenti e ispirati versi, gonfi di vis poetica, si scioglie nel nostro animo condita da strumentisti di prim’ordine, traversando le emozioni in piena grazie alla moltitutidine timbrica e caratteriale della musa Ilaria Becchino, ma anche per le narrazioni, le complementarità musicistiche che trovano terreno fertile nel discorso cardine dell’album, la dignità, la vita, l’ambiente, in un ecosistema irrinunciabile per chiunque.

15 Condivisioni
Share

Da persone interessanti dischi interessanti

26 Condivisioni
Share

C’è qualcosa nella musica dei Ratafiamm che te li fa adorare, forse perché fanno canzoni dal grande fascino e di classe.

63 Condivisioni
Share

Lo spettro della proposta musicale di Kaczynski è ampio e variegato, un percorso originale e non per tutti, ma per chi si vuole avventurare su strade poco battute e di una bellezza grande e particolare.

16 Condivisioni
Share

Si potrebbe pensare che questa possa essere la musica di una banda che suona su di un nave che sta affondando, ma siamo noi che crediamo che le navi arrivino in porto, mentre in realtà girano sempre e non si fermeranno mai, perché non esistono porti sicuri, ma solo tappe di grande soddisfazione come questo disco.

11 Condivisioni
Share

E’ bello perdersi un po’ in un disco così, fatto di luce e di parole scelte bene e con cura, che ci riportano in un mondo dove il dolore è più lontano.

19 Condivisioni
Share

“Siamo profondamente contrari ad una musica che serve ad intrattenere. Forse questo è il punto più importante. La musica, certo, è un gioco. Ma un gioco estremamente serio. Odiamo le canzoncine che servono soltanto a divagare e a sorriderci su. La musica è un linguaggio antico, religioso. Rituale.” unoauno

2 Condivisioni
Share

Buona Felicità è un disco che vi stupirà, e che senza tante pose o dichiarazioni fa pop nella maniera migliore, con una grande capacità di unire parole e note.

40 Condivisioni
Share

Senza abusare, ma tanto per intendersi, c’è un po’ di quella freschezza del primo Vasco Rossi, quando erano storie vere e colpi da maestro.

31 Condivisioni
Share

Fran & The Groovies firmano per l’etichetta indipendente Fil 1933 incidendo il loro esordio con 5 brani dal taglio pop folk, benché si intravedano punte di rock! Il lavoro è una gemma impreziosita dalle liriche, dalla americana voce di Fran e dal sagace apporto dei Groovies, insieme miscelano gli ingredienti atti a smashare qualunque incantesimo.

26 Condivisioni
Share

La musica fornisce una struttura molto forte alle parole, che sono lavorate finemente e che esprimono i sentimenti di una persona abituata a guardare il mondo sforzandosi di rimanere se stessa, che è la cosa più difficile in questi tempi liquidi, e come dice Eugenio, forti non lo siamo affatto.

18 Condivisioni
Share

Poesia e Veleno è un disco che lascia un sentore di malinconia, è blues fatto con altri mezzi e passando per incroci diversi.

10 Condivisioni
Share