Faz Waltz – Julie

Faz Waltz – Julie

Innanzitutto una premessa, questo nuovo singolo dei Faz Waltz è stato presentato in anteprima su questa webzine ed il fatto che una band che io (noi) amo (amiamo) ci abbia concesso questa esclusiva è stato per Inyoureyes è un grande onore.

Ovviamente questo pone un piccolo problema di ordine deontologico, vale a dire con quale obbiettività e distacco si può parlare di questo 7″ sulle nostre pagine virtuali, ci ho pensato lungamente, diciamo per una decina di secondi, se fosse giusto o meno che questa recensione comparisse sulla nostra bacheca ed ho deciso che è giusto che vi appaia per almeno tre buoni motivi:

1) Inyoureyes nasce per supportare la scena rock’n’roll più underground e propositiva,
2) Il dischetto in oggetto è davvero molto bello,
3) I Faz Waltz mi sono sempre piaciuti da matti ed ho avuto la fortuna di recensire tutti i loro lavori e quindi era giusto e doveroso la facessi anche in questo caso.

Bene espletate le premesse di rito andiamocele ad ascoltare le canzoni che compongono questo mirabile vinile iniziando con quella che occupa il lato a vale a dire Julie un brano di grande glam rock che non fa che perpetuare il sentiero intrapreso dalla band nei loro ultimi due bellissimi dischi Move Over e Callin’Loud.

Girando facciata si trova I’m Bleedin’ una canzone che mi ha davvero piacevolmente sorpreso perché ripercorre strade più pop e sixties, dire quasi kinksiane, che pensavo la band avesse abbandonato. Ovviamente questo singolo non può che generare grandi attese per qualcosa di più lungo e sostanzioso (un album intero che avete capito???) che, ne sono certo, i Faz Waltz ci regaleranno a breve. N

Nel frattempo che si nega due grandi pezzi come questi si fa un gran dispetto e si ascolta Calcutta.

ETICHETTA: Contra Records, Spaghetty Town Records, Tongue Records

TRACKLIST
Lato A : Julie,
Lato B : I’m Bleedin’

LINE-UP
Faz La Rocca – Vocal, guitar, piano
Diego Angelini – Bass Marco Galimberti – Drums

Tags:
, ,
Il Santo
Il Santo
[email protected]

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.