Antiplastic – Not For Sale

Antiplastic – Not For Sale

A dare il via all’album è il tagliente e accattivante incedere di Pretty Fresh che, tra synth e beat potenti, spazza via tutto, lasciando spazio all’ansiogeno colpire di Check On Down e al misterioso avvilupparsi di Coming Down.
Bad Doll, comprime la pressione nelle strofe per poi usare i ritornelli come valvole di sfogo, mentre Go Hit e il suo animo oscuro apre all’afro-reggae di I Realized e ai ritmi incalzanti di Shake & Bounce.
Don’t Worry, estremamente più calma e dilatata, tira il fiato e affascina con le sue complesse atmosfere, contrapponendosi all’altrettanto fulminante I’m Like A Mine e ai muri sintetici di No Prize.
The Weather Space, in conclusione, sprofondando in rilassanti territori dub, introduce gli sfoghi abrasivi di Abnormal Ridge.

Gli Antiplastic debuttano con un disco elaborato e variegato. Le varie anime che popolano Not For Sale si alternano in modo tale da generare un piacevole equilibrio e permettere un ascolto completo senza impasse alcuna. Un album dubstep/dub che, se siete amanti del genere, vi darà parecchie soddisfazioni.

Tracklist:
01. Pretty Fresh
02. Check On Down
03. Coming Down
04. Bad Doll
05. Go Hit
06. I Realized
07. Shake & Bounce
08. Don’t Worry
09. I’m Like A Mine
10. No Prize
11. The Weather Space
12. Abnormal Ridge

Line-up:
Tuzzy
Donald Renda
Fede K9
Rayna

ANTIPLASTIC – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.