Thee Bomb o nyrics

Alzi la mano chi fra voi,impenitenti garage-rockers di stampo italico e di sesso maschile,non abbia mai sperato un giorno di sentire,e magari anche di vedere,una band all-female che potesse essere comparata alle californiane Pandoras o alle britanniche Headcoatees? Ogni vostro desiderio é un ordine,come direbbe Jeannie al maggiore Nelson,ed ecco che il vostro illustrissimo Santo … Leggi tutto “Thee Bomb o nyrics”

Four Tet-Pink

Che l’ (ex) enfant prodige Kieran Hebden, in arte Four Tet fosse una personalità estremamente poliedrica e sperimentale – anche a costo di arrampicarsi troppo sugli specchi e di risultare a tratti inconcludente, come nell’ultimo There is Love in You (2010) – questo, lo si era capito. E il fatto che sia diventato uno dei … Leggi tutto “Four Tet-Pink”

Inperfektion – Monsters

Il giudizio finale, sotto forma di voto, rappresenta una media tra la bontà oggettiva della proposta e la sua relativa originalità

VOODOO RHYTHM NIGHT

Per la prima volta la crew della VOODOO RHYTHM RECORDS sbarca anche in Italia!!! E lo fa con tre delle sue migliori band: THE PUSSYWARMERS (Svizzera), MOVIE STAR JUNKIES (Italy) e il fondatore della VOODOO RHYTHM RECORDS, REVEREND BEAT-MAN (Svizzera)!! LA SHAKE YOUR BOMP BABE AGENCY PRESENTA: VOODOO RHYTHM NIGHT! fest Per la prima volta … Leggi tutto “VOODOO RHYTHM NIGHT”

The Weepikes-Weepikes

Il quartetto degli Weepikes torna a calcare le scene alternative-noise dopo ben 12 anni pausa: nel frattempo cambiano batterista e approccio musicale. Poco importa se in gioventù, nei ruggenti ’90, hanno fatto uscire due album discreti (How Key? Nel ’95. Selling Fish nel ’97), poco importa se sono stati celebrati con perifrasi geniali della portata … Leggi tutto “The Weepikes-Weepikes”

lilia-il pleut

La giovane musicista Lilia (Lilia Scandurro), residente nella prolifica Pescara (patria di Umberto Palazzo, ad esempio), imparata a suonare la chitarra, messe giù una decina di canzoni e trovato supporto nella lungimirante Grammofono Alla Nitro, debutta sulla lunga distanza con i sette brani (e una bonus track) di “Il Pleut”. Il disco prende forma a … Leggi tutto “lilia-il pleut”

VALKIRIA – Intervista

Here Comes The Day dei Valkiria è stata una delle migliori uscite del 2012; arrivato ormai al quinto album, il progetto creato dal musicista potentino Valkus ha trovato la meritata consacrazione strutturandosi come una band vera e propria e ricevendo finalmente il necessario supporto da un’etichetta tra le più attive nella scena metal italiana come … Leggi tutto “VALKIRIA – Intervista”

Officium Triste / Ophis – Immersed

L’etichetta spagnola Memento Mori pubblica questo split album che ci fornisce l’opportunità di testare lo stato di salute di due tra le migliori band appartenenti alla scena death-doom europea.

Tempestuous Fall – The Stars Would Not Awake You

Resta solo da augurarsi che Tempestuous Fall non rimanga un progetto secondario per il musicista australiano ma che, al contrario, venga ulteriormente sviluppato considerando che l’eccellenza, rappresentata dai capiscuola del genere, non è affatto lontana.

Sultan Bathery-Fireworx EP

Il nome rubato ad una cittadina della regione di Kerala (India) e il culo piantato sui sedili di una macchina del tempo impostata irrimediabilmente sul finire degli anni ’60. Signore e signori ecco i Sultan Bathery, un trio di scoppiati di origine vicentina col vizio del rock’n’roll, una band impegnata a rinverdire i fasti delle … Leggi tutto “Sultan Bathery-Fireworx EP”

Luciano Cafagna La grande slavina

La grande slavina che sta per travolgere senza pietà la democrazia in Italia, questa è l’immagine che offre Luciano Cafagna per descrivere la situazione del nostro paese all’inizio degli anni novanta. Mi sembra doveroso sottolineare che questo libro è stato scritto nel novantatre appena prima della discesa in campo del nano brianzolo, quindi con una … Leggi tutto “Luciano Cafagna La grande slavina”

Matteo Uggeri and Bob Corn – Fields of Corn: a Binaural Sound Movie in San Martino Spino

I due musicisti creano un disco che, nonostante sia composto da ben poche canzoni, riesce ad affascinare in ogni suo momento, in ogni sua parola, in ogni suo rumore.