Posts in category

iyelab



Lettera di Syd ritrovata nel portagioie di Richard, che John Alder aveva sepolto sotto la lapide ove riposa Steve Peregrin Took, presso il Kensal Green Cemetery di Londra, ieri notte. A chi era indirizzata? Roger e Nick ne sapevano qualcosa? Come mai sono state rinvenute anche le loro impronte sulla lettera? Ma soprattutto chi l’ha …

Annalisa ha 11 anni. Non è troppo difficile immaginare una ragazzina di 11 anni nel 2015: per almeno otto ore della sua giornata la si può sbirciare sul social network. Annalisa passa il suo tempo virtuale a visionare foto, pagine e gruppi che trattano di gatti. La sua bacheca è invasa dai gatti, pucciosi, simpatici, …

L’ardito Bum e il palombaro Clic sono apparsi sul MoloAB1550 come aiutanti di Capitan Abisso

Oggi parti dal profondo con uno dei tantissimi aforismi di Pessoa; sei giunto “nel mezzo del cammin di nostra vita” e, consapevolmente o meno ti attrae il senso della nostra nullita’.

    Epi: L’autore del capitolo “The World” fa tre considerazioni: 1) il mondo sempre più ci deprime; 2) se vuoi vendere qualcosa devi rendere preoccupati coloro che non hanno questo qualcosa e quindi creare in loro il bisogno di averla; 3) la gente felice non va bene per il business perché i felici si …

Nasce oggi Conversazioni con Epi. Epi potrebbe essere un personaggio del nostro immaginario, un cavaliere che in groppa al suo destriero cerca la via personale alla libertà vera reale. Ci incita a continuare con tenacia in quello che crediamo, aspettandone i frutti, tanto è solo questione di tempo. Uno sguardo fresco al nostro mondo senza …

Andrea dedicava loro un’attenzione particolare. Quei palloncini, pensava, erano la parte più interessante della festa. Se non altro erano colorati. Rossi, blu, gialli… E quelli verdi! Gli occhi di Virginia possedevano esattamente la stessa tonalità: un verde acceso, quasi finto. Ma almeno loro non abbassavano lo sguardo se li guardavi troppo a lungo. Di quei …

Se mi chiamassi Orazio e avessi, che so, trentacinque anni, ci siederemmo intorno a un tavolo di legno di un pub leggermente fumoso – fuori pioverebbe forte, probabilmente dei pini verrebbero scossi dal vento: ma dentro, che calduccio – e comincerei a raccontarvi di quella volta che – a venticinque? a ventidue feci a pugni …

Cercava l’autunno in ogni angolo di paese, ad esempio nei muri ocra delle case del centro; ma era estate, e non bastava. Il sole avvampava con foga eccessiva, quel sole iperattivo che non si stancava mai, non come il sole d’ottobre che si spalma piano, senza fretta, limitandosi a sbiadire sugli aperitivi dei pochi eroi …

Fertile aratro pettina le onde del mare, rendendole firme riflesse nel cielo. Cumulonembi affrontano ai pari un esercito di mongolfiere colorate, portatrici di profumi per gli occhi. Entrambe giocano al ditirambo per contendersi la chiglia del sole e il ciglio lunare, entrambi portatori di paciosi capricci. Quanto al diodo nessuno seppe come ricordarlo, allora affidando …

Questa non è poesia. E’ un dramma prestabilito dalla mia coscienza. E’ un purgatorio di attimi imprigionati. E’ la sequenza diabolica di ogni mia fuga. Questa non è poesia. E’ una forma di suicidio continuato e di sano nulla che si masturba. E’ la guerra preventiva alle mie voglie e la mia voglia di fare …