Posts in tag

rock



Non so se i Barb Wire Dools salveranno il rock’n’roll, ma sicuramente si ritaglieranno uno spazio nel mondo della nostra musica preferita … garantisce Lemmy.

Rivive in questa ed in altre ristampe la meglio gioventù rock italiana degli anni ’80

Questo duo, oramai riconosciuto a livello nazionale per aver condiviso il palco con i fautori del genere e apostoli riemerge dopo due anni di apparente stasi con l’ammaliante “Aphelion”

I dodici brani proposti, alternando momenti più freschi e decisi ad altri più pensierosi e riflessivi, si rivelano piuttosto equilibrati e ben assortiti.

Il risultato finale è quello di un dischetto che va giù come una birra gelata in una giornata di fine estate

Dentro Giù nel mio inferno ci trovate quello che per me è il vero spirito della musica del diavolo, qualcosa di estremamente attraente ma anche pericoloso, un’esplosione di odio e di sensualità alla quale è impossibile resistere.

In ogni singola traccia il blues demoniaco regna sovrano e quando è così contaminato ci eccita ancor di più, stimolando il movimento! Dom Mariani colpisce ancora.

Un album eccezionale per un gruppo che è forse davvero di un’altra dimensione, da come sta riscrivendo la storia del pop con una notevole puzza di zolfo

I Burn The Ocean nascono dall’idea di fondere due distinte identità musicali contrapposte in un’unica creatura pulsante.

Un tuffo nel passato che, pur non aggiungendo nulla di nuovo, sicuramente vi farà divertire

Tutto sembra piuttosto impersonale e troppo legato a un freddo mondo come quello del pop/rock che vorrebbe essere di successo (ma che ancora non lo è)