Posts in tag

progmetal



Gli Element Of Chaos meritano l’attenzione di chi non ha paura di attraversare i confini tracciati nella vasta cartina del metal moderno

Un ottimo album, melodico e progressivo, metallico e perfettamente calato nel trademark compositivo che da anni distingue i Lanfear

Things To Come ha il pregio di dire tutto in una quarantina di minuti, senza raggiungere però clamorosi picchi e risultando lineare ed onesto ma anche un po’ troppo derivativo.

Legacy è l’album che DEVE consacrare questa risplendente realtà musicale, trattandosi della naturale finalizzazione di un talento non comune

Her Halo conferma l’assoluta qualità della band australiana ed il talento dei suoi protagonisti.

Un gruppo del genere nobilita il metal in senso lato e dovrebbe vedere i suoi lavori ben conservati sulla mensola di ogni appassionato, a prescindere dal genere preferito. Arte senza se e senza ma.

Un’opera che mette d’accordo fans dai gusti prog con chi ama i nuovi suoni dai rimandi sinfonici guidati da bellissime sirene dall’ugola d’oro.

Un lavoro che non dovrebbe deludere gli amanti del metal melodico dai tratti power, l’album si guadagna un voto positivo per l’indubbia capacità dei Worldview nel saper creare ottime linee melodiche e brani dal buon feeling.

E’ incredibile come una band dai continui stravolgimenti in line up riesca a mantenere un livello qualitativo così alto ad ogni opera, e questo ultimo lavoro ne è l’ennesima conferma.

I brani si susseguono uno diverso dall’altro, tra accenni al death melodico, impreziositi da cori operistici, squarciati da aperture melodiche riconducibili al metal classico e pacati da una vena elettronica che porta alla new wave e all’ambient dai richiami sci-fi.

Il nuovo omonimo ep degli americani The Under risulta deficitario per una produzione non all’altezza e molte idee poco sfruttate dal gruppo del Massachusetts, da rivedere al prossimo lavoro.

Pent Letters è opera di musica progressive dove strepitose parti sinfoniche, atmosfere gotiche ed elettrizzante metal, formano un caleidoscopio di suoni, un clamoroso tuffo nella parte nobile della nostra musica preferita.