Posts in tag

funeraldoom



L’ennesimo grande disco di una band che non finisce mai di regalare emozioni.

Una compilation che mostra più di un motivo di interesse per quel manipolo di appassionati attratti da queste sonorità.

Uno dei lavori più convincenti ed impressionanti tra quelli usciti in quest’ambito nel corso del 2016.

Nulla si sa della band, che potrebbe anche essere il progetto di un singolo musicista, se non la sua provenienza, ma la musica contenuta in questo demo ci comunica che chi ne è autore riesce a trasmettere con efficacia una sua personale ed atroce visione dell’esistenza e, per ora, tanto basta.

Pur mantenendo per lo più tratti malinconici, il sound dei The Extinct Dreams non appare mai disperato, ma mantiene una sorta di luminosità che crea un efficace contrasto con le partiture tipicamente dolenti del doom

I tre lunghi brani si dimostrano del tutto complementari, risultando ineccepibili per esecuzione e vis compositiva

Una bellissima sorpresa questo album dei Suffer In Paradise, autori di un funeral doom dal notevole impatto emotivo.

I Chalice Of Suffering non possono ancora essere collocati sullo stesso piano delle diverse band dalle quali traggono ispirazione, ma si attestano tranquillamente nello status di realtà di sicuro interesse, in grado di soddisfare il palato degli appassionati di queste sonorità.

Una crescita sorprendente, quella dei Quercus, sia per qualità che per la direzione intrapresa e noi appassionati non possiamo che goderne.

Funeris è un nome che, pur senza raggiungere i livelli delle band di punta del settore, si propone come approdo sicuro per chi voglia ascoltare queste luttuose sonorità.

Questo disco è la perfetta marcia funebre per la nostra società e per il nostro mondo, sarebbe un gran modo per uscire di scena e lasciarsi dietro qualcosa di valoroso e poetico.

Ben eseguito e rivestito di un notevole gusto melodico, il lavoro va a lambire talvolta territori ambient ma mantenendo, sempre e comunque, una fisionomia volta a creare una malinconia soffusa