“What The World Needs Now” – tanto per rubare il titolo al nuovo album dei PIL – non è certo un nuovo album dei Rocket From The Tombs (e nemmeno uno dei PIL, se è per questo). David Thomas se ne fotte altamente, e ricomposta la band dopo le defezioni importanti di Cheetah Chrome e …

Condivisioni 11

Il secondo disco dei Fuzz, power trio composto da Charles Moothart, Ty Segall e Chad Ubovich, è un vero e proprio mammut dalle fattezze heavy-psych

Condivisioni 2

Dopo averci lisciato il pelo col bell’album omonimo dell’anno scorso, i Sultan Bathery tornano sul piatto con un bel 7 pollici in edizione limitata pubblicato dall’inseparabile Slovenly Recordings.

Condivisioni 58

Rivelazione del 2014 con l’esordio lungo “More Than Any Other Day”, i canadesi Ought bissano sulla breve distanza con “Sun Coming Down”, nuovo LP uscito una decina di giorni fa per Constellation.

Condivisioni 2

Il quinto capitolo della serie di split della Fuzz Club ci regala un incontro di sonorità psichedeliche, atmosfere dark e rumore bianco.

Condivisioni 0

“Weekends Time” è la svolta garage pop dei People’s Temple, l’ennesimo camaleontico passo in avanti

Condivisioni 0

Musical Garden riporta i People’s Temple in carreggiata a suon di copiose dosi di garage punk e psichedelia Nuggets

Condivisioni 1

L’esordio dei Sultan Bathery è un mix infiammato e fuzzoso di garage rock e psichedelia con ascendenze orientali.

Condivisioni 0

Il mancato esordio degli Hunt è un post-punk gotico che sfocia nell’hardcore.

Condivisioni 0

11 pezzi scarni e veloci, che mirano dritti al bersaglio prendendo la strada più breve e brillano (chi più chi meno) per semplice e insana ruvidità.

Condivisioni 0

How To Make A Monster dei Rebel Set è un viaggio orrorifico accompagnato da rozzi sputacchi garage surf

Condivisioni 0

Boot! È il free-jazz e il jazz d’avanguardia che flirtano prepotentemente con il noise

Condivisioni 0